'Mi ha tolto i vestiti con violenza, io ero come congelata. Volevo solo che finisse' - Roba da Donne

Vi abbiamo chiesto attraverso un post Instagram di condividere con noi le vostre storie di violenza, molestie o abusi, e siete state in molte a rispondere, condividendo esperienze terribili, che meritano di ricevere attenzione.

Lo abbiamo fatto per dare voce a milioni di donne che ogni giorno sono vittime di padri, fidanzati, ex compagni, sconosciuti, perché da tempo portiamo avanti un progetto importante, quello di Quanto vale la vita di una donna?, dove stiamo raccogliendo storie tanto drammatiche quanto quotidiane. Come quelle di queste ragazze, vittime di violenze sessuali.

Giorgia: “Mi ha costretta a fare sesso con lui”

È successo quest’estate. Ero in giro con il ragazzo con cui mi frequentavo; la volta prima che ci eravamo visti lui mi aveva detto ‘se continui a baciarmi così la prossima volta ti stupro‘. La sera seguente andammo al mare, ma non dove andavamo di solito, quindi dove stavano le altre persone, ma in una stradina buia e isolata. Subito dopo aver spento la macchina lui cambiò, non era lo stesso ragazzo che conoscevo, aveva cambiato sguardo e modo di parlare, però lì per lì non ci ho pensato e ci siamo iniziati a baciare.

Dopo circa una ventina di minuti eravamo pronti per fare sesso, però lui sapeva che io l’avrei fatto solo con il preservativo; inizialmente mi dice di averlo, ma quando io inizio a insistere lui mi dice che l’avremmo fatto senza. Io non volevo, quindi vado per prendere i miei vestiti per vestirmi, lui li prende e li butta lontani da me e mi blocca, e inizia a dirmi ‘guarda che da qua tu non te ne vai finché non abbiamo fatto sesso, ti faccio tornare a casa alle sei’, ‘se te ne vuoi andare te ne andrai nuda senza i vestiti, io non ti accompagno a casa!’, poi quando io ho iniziato a dirgli di no e di smettere di scherzare lui fa ‘che cosa? Forse tu non hai capito come funziona, tu da qua non te ne vai‘.

Dopo mi sono arresa, e ho provato una sensazione stranissima, ho sentito di staccarmi dal mio corpo, è stato come se mi fossi totalmente isolata, non sentivo più niente, non provavo più niente. La cosa più disgustosa è stata quando lui è venuto su di me e infine mi ha anche chiesto se mi fosse piaciuto.

Io da quel momento non sono più la stessa, ho fatto un corso per superare il trauma e mi ha aiutata parecchio… Sappiate che non siete sole.”

Serena: “Il mio ex mi ha stuprata e mi ha detto che era tutta colpa mia”

Sì, sono stata stuprata dal mio fidanzato! Dopo 7 anni di fidanzamento, dopo tanti tradimenti da parte sua (secondo lui la colpa era sempre mia!), io ho deciso di lasciarlo. Mi stava addosso, ovunque mi trovavo. Una sera mi chiede di andare a casa dei suoi per parlare, un’ultima volta. Io che non ne potevo più, ci sono cascata.

Ha chiesto di fare l’amore e mi sono rifiutata. Poi, ricordo solo che quella bestia mi ha tolto i vestiti con una violenza tremenda. Io ero come congelata. Chiedevo solo che tutto finisse subito! Quando è finito si è messo a piangere, ma per lui, anche ora, era tutta colpa mia!

Mi sono vestita, mi sentivo tanto tanto sporca. Sono andata a casa e mi sono fatta una lunga doccia. Non ho mai denunciato questa violenza.

Sono passati più di 20 anni. Mi sono trasferita dopo poco. Mi sono laureata, sposata e sono mamma. Quella creatura orribile l’ho rivista poche volte nella mia vita, ma non l’ho mai più salutato. Questo trauma ha molto influenzato e miei rapporti con gli uomini. Ma oggi sono felice”.

Sara: “Non gli piaceva che fossi vergine, così mi ha obbligata a fare sesso con lui”

Il ragazzo con cui mi frequentavo a 17 anni mi costrinse ad avere un rapporto sessuale con lui anche se non me la sentivo, perché lo infastidiva il fatto che io fossi vergine.

*****

Non sei tu a doverti vergognare: raccontaci la tua storia

Le daremo lo spazio che merita. Potrebbe servire a salvare un’altra donna e a farti sentire meno sola. Clicca qui se vuoi condividere la tua storia.

La discussione continua nel gruppo privato!