logo
Stai leggendo: Perché la figlia di Gwyneth Paltrow si è arrabbiata con lei per le sue foto Instagram

Perché la figlia di Gwyneth Paltrow si è arrabbiata con lei per le sue foto Instagram

Apple Martin rimprovera pubblicamente mamma Gwyneth Paltrow per aver condiviso una sua foto senza il suo consenso. Perché, diciamoci la verità, si può pure essere figli di vip, ma non per forza voler vivere a tutti i costi sotto i riflettori.

Apple Martin è un’adorabile adolescente di 14 anni, che molti conosceranno come la figlia di Gwyneth Paltrow e dell’ex marito, il leader dei Coldplay, Chris Martin.

Bionda e con gli occhi chiari come entrambi i genitori, Apple è sicuramente una ragazzina molto carina che, da figlia di star, potrebbe avere milioni di followers sui social ed esibire ogni istante della propria vita, come peraltro fanno molti altri figli di vip, anche se decisamente più piccoli.

E invece, la primogenita di Gwyneth e Chris sembra davvero essere una ragazza molto schiva e riservata, del tutto lontana dalle smanie esibizionistiche di molti suoi coetanei, anche non necessariamente figli celebri, che soprattutto in quest’età usano i social come mezzi per ricercare consensi e approvazione dagli altri.

Apple ha sì un proprio account Instagram, ma privato, con poco più di mille followers; non solo, recentemente ha “rimproverato” la mamma, per uno scatto condiviso da quest’ultima sulla propria pagina.

Visualizza questo post su Instagram

🍎⛷❤️

Un post condiviso da Gwyneth Paltrow (@gwynethpaltrow) in data:

Pare che alla teenager non sia andata giù che mamma Gwyneth abbia pubblicato quell’immagine senza avvertirla, tanto che, proprio come ci si aspetterebbe succedesse a parti inverse, l’ha letteralmente rimbrottata su Instagram:

Mamma ne abbiamo già parlato – ha scritto Apple in un commento – Non puoi pubblicare foto senza il mio consenso!

Al pubblico ammonimento la bella attrice ha risposto, in maniera piuttosto divertita, “Ma se non ti si vede nemmeno la faccia!

Cosa che in effetti è vera, dato che Apple è letteralmente coperta per metà viso da un grosso paio di occhiali da sci.

Fonte: instagram @gwynethpaltrow

La questione però, chiaramente, è un’altra: di fronte a tante adolescenti dell’età di Apple che espongono, anche oltre i limiti consentiti, il proprio corpo, rischiando di diventare facili prede dei rischi di internet, o a fenomeni come il sexting, che si consumano anche e soprattutto fra i giovanissimi, colpisce sicuramente vedere una ragazzina andare controcorrente, chiedendo al genitore di limitare la propria esposizione sui social. È certamente un monito anche per quelle mamme e papà che, pubblicando costantemente foto dei figli, li mettono nella stessa identica posizione di rischio di cui abbiamo parlato poc’anzi, pur se del tutto inconsapevolmente.

Infatti, sotto la foto criticata da Apple molti si sono schierati con la ragazzina, giudicando errata la scelta di Gwyneth di pubblicare la sua immagine, pur se difficilmente riconoscibile.

Dall’altro, però, a molti non è piaciuto il fatto che Apple abbia rimproverato pubblicamente la madre, suggerendole che avrebbe potuto farlo in privato, se proprio ci teneva tanto a mantenere la privacy. Della serie “i panni sporchi si lavano in casa”.

La questione, sicuramente, è una: non è detto che, poiché si nasce figli di star internazionali, si ami stare sotto i riflettori come i celebri genitori. C’è anche chi preferisce una via di gran lunga più discreta per vivere la propria vita, e il fatto che Apple, così giovane, abbia già tanta coscienza e così poco desiderio di “apparire” come personaggio non può che essere apprezzabile.

Vero è anche che, in futuro, potrebbe invitare mamma Gwyneth a limitare la pubblicazione di sue foto vis-à-vis, senza riprenderla in maniera così plateale.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...