logo
Stai leggendo: Tutto quello che c’è da sapere sul Salone del Mobile e sul Fuorisalone 2018

Tutto quello che c'è da sapere sul Salone del Mobile e sul Fuorisalone 2018

Il Salone del Mobile 2018 conterrà numerose novità. Ecco però come muovere i primi passi, se volete visitare questa grande kermesse di design.
Salone del Mobile

Il Salone del Mobile 2018 è l’evento più atteso dell’anno nell’ambito del design per l’arredamento e l’illuminazione. Si tratta della manifestazione più importante di questo genere, a livello internazionale, ma c’è anche qualcosa di più che riguarda la filosofia dell’abitare. Non si tratta semplicemente di cose, di oggetti. Si tratta di produzioni umane con un’anima, che riflettono la cifra stilistica di chi le sceglie, ma raccontano anche molto delle persone che le hanno concepite.

Il Salone è, prima di tutto, un’emozione – si legge sul primo manifesto del Salone – trasmette positività, entusiasmo, intraprendenza e buonumore. Le aziende che lavorano e progettano sono orgogliose di investire nell’evento che sarà al centro dell’attenzione mondiale; gli architetti e i designer concentrano la loro creatività con l’obiettivo di esprimerla al Salone. C’è emozione nel preparare un progetto che poi, a sua volta, trasferirà altra emozione ed empatia. Anche la macchina organizzativa della manifestazione lavora per un anno insieme alle aziende per offrire loro il miglior palcoscenico possibile.

Salone del mobile 2018, le date

Salone del Mobile
Fonte: Flickr @ SOCIALisBETTER

Quello che chiamiamo comunemente Salone del Mobile si tiene da martedì 17 a domenica 22 aprile dalle 9,30 alle 18,30 nel quartiere Fiera Milano a Rho. In realtà si tratta di cinque eventi legati tra loro e cioè il Salone Internazionale del Mobile e il Salone Internazionale del Complemento d’Arredo – suddivisi nelle tipologie stilistiche Classico: Tradizione nel Futuro, Design e xLux – ma sono previste anche le biennali EuroCucina – con il suo evento collaterale Ftk (Technology For the Kitchen) – e Salone Internazionale del Bagno, e con il SaloneSatellite.

Salone del mobile, i biglietti

Il Salone del Mobile 2018, come ogni anno, è una kermesse riservata a chi lavora nel settore del design di interni. Tuttavia, nelle giornate di sabato 21 e domenica 22 aprile, la manifestazione è aperta al pubblico. Sul sito SaloneMilano ci si può registrare e prenotare il proprio biglietto, evitando le file (e trovando anche agevolazioni come biglietti a prezzo ridotto, cataloghi, ingressi con il biglietto del messo pubblico per arrivare e così via). Si parte scegliendo la categoria di appartenenza: operatori, studenti, agenzie e gruppi, pubblico. Ovviamente l’ingresso è a pagamento.

Salone del mobile, gli espositori

Salone del Mobile
Fonte: Flickr @ design_lounge

Il Salone del Mobile prevede 205mila metri quarti di superficie espositiva, con oltre duemila espositori, compresi i 650 designer di Salone Satellite. Le aziende estere sono il 22%. Sono i numeri complessivi delle cinque manifestazioni di cui abbiamo parlato. Gli espositori previsti per il Salone Internazionale del Mobile e il Salone Internazionale del Complemento d’Arredo sono più di 1300 – per la maggior parte nella tipologia design. La manifestazione EuroCucina prevede invece 111 espositori (di cui 23% esteri), Ftk 47 espositori (di cui 42% esteri), Salone Internazionale del Bagno 228 espositori (di cui 12% esteri) e SaloneSatellite 650 designer e neo-laureati di scuole internazionali di design.

Salone del mobile, gli eventi

Al momento in cui scriviamo, un evento la fa da padrone nel panorama del Salone del Mobile. Si tratta di “Living Nature. La Natura dell’Abitare”, che si svolge in piazza Duomo a Milano davanti al Palazzo Reale, ed è un progetto sviluppato insieme allo studio internazionale di design e innovazione Carlo Ratti Associati.

In un unico ambiente di 500mq – si legge nel comunicato online – concepito con criteri di risparmio energetico, verranno racchiusi quattro microcosmi naturali e climatici che permetteranno alle quattro stagioni dell’anno di coesistere nello stesso momento, l’una accanto all’altra. I visitatori potranno immergersi nella natura e viverne i cambiamenti attraversando le quattro aree: Inverno, Primavera, Estate e Autunno.

In altre parole, il progetto mira a mostrare come la sostenibilità sia un concetto effettivamente possibile quando parliamo di casa e di design. E che la comunione tra uomo, casa, natura e biodiversità sia qualcosa di raggiungibile. Evitando gli sprechi, ottimizzando i propri consumi domestici e puntando sulle energie rinnovabili – come la raccolta attraverso celle fotovoltaiche.

Tra gli altri eventi non possiamo però tralasciare Urban Hugs. In pratica, da martedì 17 a sabato 21 aprile, il Salone del Mobile apre la sede di FederlegnoArredo come luogo di incontro e saluto, con una proposta culturale dedicata a tutta la città. Per l’occasione la facciata sarà illuminata di rosso – il colore del cuore – mentre all’interno ci sarà l’istallazione che dà il nome all’evento, a cura dell’architetto Stefano Boeri e la mostra dal titolo Legno, Bosco, Architettura. Dalla materia prima alle costruzioni.

Fuori salone 2018

Salone del Mobile
Fonte: Wikipedia @ Pava

Naturalmente, come ogni anno, accanto al Salone, si sviluppa il Fuorisalone, che consiste in una serie di eventi sparsi nella città di Milano. La manifestazione è nata spontaneamente negli anni ’80, come si legge sul sito FuoriSalone, grazie alla spinta di alcuni produttori di articoli di design. E in effetti il Fuorisalone è il regno del design, un regno diffuso, in cui lo spettatore può avventurarsi e scoprire un mondo interessante e variegato. Non si tratta infatti di un evento fieristico, ma della maniera pratica in cui il design possa permeare le nostre vite e quindi le nostre case.

Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...