logo
Stai leggendo: Charlie Sheen, la nuova compagna: “Non ho paura dell’HIV” e le accuse di contagio delle ex

Charlie Sheen, la nuova compagna: "Non ho paura dell'HIV" e le accuse di contagio delle ex

Non c'è pace per Charlie Sheen, che ha confessato nel 2015 di essere malato di HIV: sull'ex beniamino di Oliver Stone piovono le denunce delle donne, che lo accusano di averle esposte al virus, e i problemi economici: "Nessuno mi offre un ingaggio, chiedo la riduzione degli alimenti alle mie ex mogli".

Il detto “sesso droga e rock’n’roll” un tempo era il vero mantra delle rockstar, degli artisti belli e dannati, insomma di quelli che volevano vivere al massimo gustando appieno tutti i piaceri della vita. Peccato, però, che qualcuno questo modo di dire (o di vivere) l’abbia preso un po’ troppo alla lettera, dando al proprio destino un risvolto del tutto inaspettato e, purtroppo, non piacevole.

Charlie Sheen viene da una famiglia di attori, di quelle che alla settima arte hanno dato davvero tutto: il padre, Martin, ha recitato in capolavori come Apocalypse Now, e anche il fratello, Emilio Estevez (l’unico a portare il vero cognome di famiglia) ha avuto una discreta carriera soprattutto a cavallo fra gli anni Ottanta e Novanta. Charlie poi, dal canto suo, era diventato la musa maschile di Oliver Stone, che lo ha voluto come protagonista in alcuni film diventati veri e propri cult come Platoon o Walk Street.

Purtroppo, però, Charlie Sheen negli anni è salito spesso agli onori della cronaca più che per il suo talento e per l’eccezionale carisma, per tristi vicissitudini personali: dipendente da alcol e droga, con tre divorzi burrascosi alle spalle, Charlie è finito più volte sul banco degli imputati nei tribunali americani, ha perso numerose opportunità lavorative che ne hanno minato irrimediabilmente la brillante carriera, e si è trovato coinvolto in scandali che hanno riguardato anche abusi domestici e persino presunti tentati omicidi.

Nel 1990, ad esempio, venne accusato di aver sparato all’allora compagna Kelly Preston (poi moglie di John Travolta), imputazione che poi venne annullata quando si scoprì che si era trattato di un incidente, e che l’attrice era stata colpita dalla pistola caduta dalla tasca dei pantaloni di Charlie. Dopo il divorzio da Donna Peele, avvenuto un anno dopo il matrimonio nel 1995, e quello da Denise Richards, madre di  Sam J. e Lola Rose, nel 2006, Charlie ha sposato Brooke Mueller nel 2008, e ha avuto altri due figli, i gemelli Max e Bob. Anche l’ultimo matrimonio, però, è naufragato nel 2011 con l’epilogo peggiore: nel 2009 infatti Sheen è stato arrestato con l’accusa di abusi domestici dopo le presunte minacce di morte alla moglie, dichiarandosi colpevole, un anno più tardi, per averla aggredita nel corso di una discussione avvenuta il giorno di Natale ad Aspen, in Colorado. Secondo il rapporto della polizia, Sheen avrebbe puntato un coltello alla gola di Brooke, scontando per questo motivo 30 giorni in un centro di riabilitazione in California.

Dal punto di vista professionale, la carriera di Charlie, dopo un periodo di appannamento, sembrava essere tornata a decollare con la sit-com Due uomini e mezzo, serie in cui interpreta il suo omonimo Charlie Harper, scapolo impenitente e dongiovanni; purtroppo, però, nonostante guadagnasse qualcosa come due milioni e mezzo di dollari a episodio, Sheen non è stato in grado di porre un freno alle sue folli abitudini, tra festini a base di droghe e alcol e frequentazioni di pornostar, finendo con il farsi licenziare nel 2011. Tutto questo nonostante la Cbs avesse persino interrotto le riprese della serie, proprio per permettere al suo protagonista di andare in un centro di recupero per risolvere le sue numerose dipendenze, decisione che – paradossalmente – lo fece arrabbiare ancora di più. Dopo aver pubblicamente attaccato Chuck Lorre, autore della sit-com, Charlie è stato definitivamente soppiantato da Ashton Kutcher.

Ma l’ultimo vero colpo di scena riservato dall’interprete di Hot Shots! è stato quello del novembre 2015, quando, in diretta alla trasmissione Today della NBC, ha rivelato di avere l’HIV, malattia contratta quattro anni prima.

Sono qui per ammettere di essere sieropositivo all’Hiv – ha detto in quell’occasione la ex star  al conduttore dello show,  Matt Lauer – sono tre lettere difficili da assimilare, ma devo porre fine all’assalto e al fuoco di fila e alle mezze verità che stanno minacciando la salute di tanti altri.

Da quel momento Charlie ha parlato sempre molto apertamente della sua malattia, ad esempio quando, nel corso della trasmissione Good Morning America, ha dichiarato di sentirsi

… come quello che porta la fiaccola, per una sacco di gente là fuori che ha la mia stessa cosa.

Sheen ha aggiunto di aver collaborato con la Food & Drug Administration per la sperimentazione di un farmaco, il PRO-140, ideato proprio per il trattamento del’HIV e giunto quasi alle fasi finali.

Il giorno in cui mi è stato diagnosticato – ha poi proseguito l’attore – ho immediatamente sentito l’impulso di suicidarmi, ma mia madre era lì, non l’avrei mai fatto davanti a lei, non l’avrei lasciata a ripulire quel pasticcio.
Ma poi, mi hanno dato una manciata di pillole e mi hanno detto: ‘Ora potrai tornare a casa e vivere la tua vita’.

Ed è proprio quello che Charlie sta facendo, dal terribile momento in cui gli è stato rivelato di avere il temibile virus: dopo l’ultimo lavoro, 9/11, thriller ispirato ai drammatici eventi di New York dell’11 settembre 2001, accolto tiepidamente dalla critica dopo l’uscita del trailer, Charlie Sheen sembra anche aver ritrovato l’amore accanto a Julia Stambler, una bella ragazza che ha 25 anni meno di lui ed era la tata dei suoi figli Bob e Max, con cui si frequenta dall’estate del 2017. Proprio Julia ha dichiarato di non essere per nulla spaventata dalla malattia di Charlie, e di prendersi cura della sua salute, assumendo farmaci antiretrovirali e sottoponendosi ai controlli periodici. Ha anche detto di aver allontanato dalla sua vita tutti gli amici che le sconsigliavano di avventurarsi in una storia del genere, definendole “ignoranti”, e di non avere nessuna paura del contagio anche in virtù del rinnovato stile di vita di Sheen, che ha smesso con le dipendenze, conduce un’esistenza equilibrata e ultimamente, stando ai bene informati, seguirebbe persino una dieta vegana.

Fonte: web

I suoi guai, però, non sembrano avere fine tanto facilmente: una ex fidanzata dell’attore, come riporta Variety, lo avrebbe infatti denunciato per averla esposta al rischio di trasmissione dell’HIV, malattia di cui lei è stato informata solo in un secondo momento. La donna, che ha preferito usare il nome fittizio di Jane Doe, ha detto di aver conosciuto Sheen nel settembre del 2015, e di aver avuto inizialmente dei rapporti sessuali protetti, nonostante gli avesse chiesto più di una volta se fosse affetto da malattie sessualmente trasmissibili, ricevendo delle rassicurazioni. Solo dopo alcuni incontri Sheen le avrebbe comunicato di essere sieropositivo, dandole due pillole per prevenire la diffusione del virus nel suo organismo.
Per Charlie non è comunque la prima denuncia: già un’altra ex, Scottine Ross, lo ha trascinato in tribunale per abusi fisici e psicologici, e per averla esposta al rischio di trasmissione del virus.

Nel 2016 è stato indagato per alcune frasi al telefono in cui affermava di voler pagare un sicario per uccidere l’ex compagna Brett Rossi; insomma, sembra proprio non esserci pace per lui, che recentemente ha anche dichiarato a The Blast

Non riesco più a trovare un lavoro stabile e sono finito nella lista nera di Hollywood per vari aspetti.

Proprio per questo motivo, l’attore avrebbe chiesto al giudice un riduzione della cifra che mensilmente dovrebbe versare nei conti di  Denise Richards e di Brooke Mueller, per il mantenimento dei figli.

Chissà se questo tormentato bad boy hollywoodiano troverà prima o poi davvero la pace, relegando in un cassetto tutti i suoi demoni, per vivere la sua vita pienamente, godendosi i figli e i nipoti: già, perché nonostante i suoi 53 anni Charlie è già nonno, dato che nel gennaio 2013 la figlia Cassandra, nata nel 1984 dalla relazione con l’ex compagna del liceo Paula Profit, gli ha regalato il primo nipote.