diredonna network
logo
Stai leggendo: Si fa Tingere i Capelli di Rosa prima che la Chemio se li Porti Via

"Riposa in pace. So che verrai a cercarmi...", le parole della moglie a Chris Cornell

Perché la fine di un'amicizia è peggio della fine di un amore

Disneyland Paris è alla ricerca di... cattivi. Se lo sei, manda il tuo cv

Quando Marina Abramovic lasciò che la gente usasse il suo corpo come un oggetto

Quei bambini perduti che, ogni anno, spariscono nel nulla

Oroscopo dal 25 al 31 maggio - Come sopravvivere alle stelle

"Avril Lavigne è morta ed è stata rimpiazzata da un clone": le "prove" dei complottisti

Quello che le influencer non ci dicevano (ma ora sono obbligate)

Spora, ecco il mio viso dopo l'incidente: "Questa sono io e la perfezione non esiste"

La Balena Felice e la Pink Whale contro Blue Whale, il gioco del suicidio social

Si fa Tingere i Capelli di Rosa prima che la Chemio se li Porti Via

Alla donna è stato diagnosticato un tumore al seno. Prima che la chemio le faccia perdere i capelli chiede alla figlia di tagliarli corti e tingerli di rosa.
Fonte Web
Fonte: Web

È proprio vero: davanti al dolore le persone sanno trovare una forza incredibile. Sanno reagire con una determinazione inimmaginabile, diventano delle guerriere temerarie. E se lo sconforto fa (inevitabilmente) capolino, viene sconfitto nei modi più incredibili. Ne è testimonianza vivente la donna di questa foto.

Le foto che state vedendo, ragazze, ritraggono una signora con dei buffi capelli rosa. Quello che ancora non sapete, però, è che non si tratta di un colpo di testa o di una stravaganza estiva. Alla donna di 61 anni è stato, infatti, diagnosticato un cancro al seno e questo è stato il suo personalissimo modo di reagire al male.

La signora, che è la madre della stilista Sara Redditor K, ha chiesto alla figlia di tagliarle i capelli alla moicana e di optare per un’eccentrica tinta rosa, prima che la chemioterapia se li porti via. Il trattamento, infatti, ha il limite di intaccare non solo le cellule tumorali, ma anche altre sane. E i capelli iniziano a cadere tra le due e le quattro settimane dopo l’inizio del primo ciclo.

E allora questa signora ha voluto cogliere la palla al balzo per fare un qualcosa che non aveva mai osato fare prima: un taglio estremo e una tinta shock. Addio, quindi, tinta grigia e benvenuta tonalità vivace di rosa. E poi basta caschetto classico: la donna si è fatta modellare il taglio come fosse una punk rocker degli anni ’80.

La figlia non si è fatta ripetere due volte la richiesta e ha deciso di immortalare la nuova stravagante acconciatura della madre per sdrammatizzare il momento difficile che stanno vivendo. La foto, quindi, è stata postata su Reddit riscuotendo un successo clamoroso e oltre 2000 condivisioni. Queste le parole di Sara Redditor K:

Tutto sommato mia madre sta abbastanza bene. Ma dopo aver finito la chemio dovrà affrontare una doppia mastectomia. Sta pensando a farsi fare dei tatuaggi per coprire l’area in cui si trova il seno, piuttosto che un’ipotetica ricostruzione. In ogni caso sono certa che avrà un aspetto fantastico.

Ma questa, in realtà, non è stata la prima battaglia che l’audace mamma ha dovuto combattere contro il cancro. Nel 2000, infatti, aveva già debellato un precedente tumore al seno. Ma al tempo non aveva osato tanto a livello di capigliatura e aveva optato per piccole trecce che coprivano l’intera testa, fino all’inevitabile caduta dei capelli. Al momento di tagliarle, la donna le aveva regalate ai famigliari più stretti scherzando così:

Mi rendo conto che assomigliavo a Tom Hanks. Non a caso mia figlia mi ha soprannominata Hanks.

Non so voi ragazze, ma io resto davvero ammirata davanti all’immensa forza dimostrata da questa donna. Mi immagino la paura, la rabbia, la frustrazione che deve aver provato e mi inchino davanti a questa immensa capacità di sorridere, di cercare una sfumatura divertente anche nelle difficoltà.

A Sara Redditor K e a sua mamma va, quindi, il mio più grande in bocca al lupo. Ma anche un ringraziamento speciale per avermi ricordato che “la felicità è una scelta quotidiana. Non la trovi in assenza di problemi. La trovi nonostante i problemi” (come diceva Stephen Littleword).