diredonna network
logo
Stai leggendo: Piazza di Spagna Devastata dai Tifosi Olandesi [FOTO]

Come funziona la pianta mangiafumo?

"Nella gioia e nel dolore, nella salute e nella malattia": la forza dell'amore di quest'uomo

L'uomo affida messaggi d'amore in bottiglia al mare: va a finire così

Shannen Doherty, selfie con i capelli: "Mi sento di nuovo donna"

Greta e Marta, da "coppia d'oro" dello sport alle molestie fino all'accusa di stalking

Dimmi come porti la borsa e ti dirò chi sei

Oroscopo dal 17 al 23 agosto - Come sopravvivere alle stelle

Selenza Gomez: "Ero rotta dentro. Ecco come la terapia ha cambiato la mia vita"

J-Ax intervista Fedez: "Ho provato tutte le droghe, tranne l'eroina"

Quando Reeva scrisse a Pistorius: "A volte mi fai paura" e quelle parole di lui

Piazza di Spagna Devastata dai Tifosi Olandesi [FOTO]

Guerrilla ieri nel centro di Roma. I tifosi olandesi del Feyenoord hanno devastato Piazza di Spagna prima dell'inizio della partita di Europa League Roma - Feyenoord.
Fonte: Web
Fonte: Web

I tifosi olandesi hanno terrorizzato Roma, creando caos e scompiglio e devastando la storica Piazza di Spagna. È avvenuto nella giornata di ieri poco dopo le 16:30, prima dell’inizio della partita di Europa League Roma – Feyenoord.

La battaglia si è scatenata nel centro di Roma a piazza di Spagna dove gli hooligans del Feyenoord (molti con un adesivo con la Lupa capitolina decapitata) hanno iniziato a lanciare fumogeni, bottiglie rotte e bombe carta contro le forze dell’ordine. Subito dopo hanno iniziato a devastare anche auto, motorini e cestini della spazzatura.

La piazza, è subito diventata inaccessibile da parte dei turisti.

Sulla base dei primi accertamenti tecnici, la Barcaccia, celebre fontana del Bernini ha riportato dei danni. Nello specifico sarebbe stato danneggiato il candelabro centrale.

Il bilancio finale dello scontro pre partita ha visto l’arresto di 28 tifosi del Feyenoord, 5 olandesi sono rimasti contusi e 13 rappresentati delle forze dell’ordine sono rimasti feriti.

Il sindaco Marino ha dichiarato:

Ho detto all’ambasciata olandese ‘chi rompe paga’. Ho sentito anche il nostro ministro degli Esteri. Al vice ambasciatore olandese ho detto di strappare in faccia i passaporti a questi vandali e lasciarli a casa, perché a Roma non sono più graditi”. Lo ha detto il sindaco di Roma Ignazio Marino.

Nel frattempo sono iniziati i lavori di ripristino e pulizia di tutta l’area devastata.