diredonna network
logo
Stai leggendo: Gli Imbarazzanti Problemi Che Solo Le Donne Alte Hanno

Come funziona la pianta mangiafumo?

"Nella gioia e nel dolore, nella salute e nella malattia": la forza dell'amore di quest'uomo

L'uomo affida messaggi d'amore in bottiglia al mare: va a finire così

Shannen Doherty, selfie con i capelli: "Mi sento di nuovo donna"

Greta e Marta, da "coppia d'oro" dello sport alle molestie fino all'accusa di stalking

Dimmi come porti la borsa e ti dirò chi sei

Oroscopo dal 17 al 23 agosto - Come sopravvivere alle stelle

Selenza Gomez: "Ero rotta dentro. Ecco come la terapia ha cambiato la mia vita"

J-Ax intervista Fedez: "Ho provato tutte le droghe, tranne l'eroina"

Quando Reeva scrisse a Pistorius: "A volte mi fai paura" e quelle parole di lui

Gli Imbarazzanti Problemi Che Solo Le Donne Alte Hanno

Altezza mezza bellezza? Ne siete proprio sicure? Forse questo detto può essere vero per chi brama a qualche centimetro in più, ma vi assicuro che noi ragazze alte pensiamo più che altro che essere delle stangone ha i suoi svantaggi... ecco qui quali!
(Foto: Web)
(Foto: Web)

Oggi vorrei parlarvi dei fastidiosissimi problemi che le donne che superano il metro e settanta hanno nel relazionarsi con il mondo esterno.

Generalmente si è portati a credere che l’altezza equivalga a una mezza bellezza, esiste anche un detto che professa tale teoria.

Beh, io dico che è una grossa scemenza!

Forse essere alti può costituire un vantaggio per i maschietti, che si vantano con gli amici della loro statura fuori dalla media, affermando con una certa spavalderia, che tradisce una “classe” di altri tempi, che i centimetri della loro altezza sono direttamente proporzionali alla lunghezza di un’altra parte del loro corpo, che, e questo comportamento ne è la dimostrazione, usano spesso per pensare.

E, no, non mi riferisco al cervello.

Comunque, tornando all’equazione altezza e ragazze, ahimè, la questione si fa più complicata, intanto perché noi donne non abbiamo nulla a cui paragonare i centimetri del nostro corpo (se non forse alla nostra sconfinata intelligenza, ma sarebbe riduttivo per quest’ultima un confronto con l’altezza :P) e in secondo luogo perché il gentil sesso non ha nulla di cui vantarsi nell’essere una sperticona dalle gambe lunghe, per una serie di problemi e fastidi che questa condizione comporta.

1. I vestiti sono sempre troppo corti

(foto: Web)
(Foto: Web)

Ho sempre guardato con una punta di gelosia la semplicità con cui le mie amiche basse indossano i vestitini dagli orli un po’ birichini senza sembrare mai troppo volgari.

Io, dal canto mio, ogni volta che cercavo di replicare i loro outfit, azzardando una minigonna, apparivo sempre come una piccola fiammiferaia che indossa abiti di 1o anni prima (e di 10 centimetri prima), troppo dannatamente corti, al limite della censura e del “girochiappe”.

2. Si sente sempre chiedere se gioca a basket o a pallavolo

(Foto: Web)
(Foto: Web)

Va beh, che male c’è?

Non è mica un’offesa essere scambiata per un’atleta di pallacanestro o volleyball.

Ma dopo la milionesima volta a una girano un po’ le palle, quelle regolamentari per questi sport, si intende!

E’ come se le ragazze alte andassero in giro a chiedere a tutte le donne sotto il metro e cinquanta se vengono da Lilliput, se lavorano nella Fabbrica di cioccolato al fianco degli UmpaLumpa o se sono dei fantini.

3. Le t-shirt sono troppo corte

(Foto: Pinterest)
(Foto: Pinterest)

Avete presente quelle ragazze che portano con disinvoltura tutti i tipi di leggings abbinati a una semplice t-shirt che copre i fianchi e nasconde tatticamente l’inizio delle cosce, sempre un po’ troppo rotondetto?

Ecco, una ragazza alta questo effetto vedo non vedo della ciccia non lo può ricreare, perché la lunghezza delle magliette si ferma giusto alla vita e, anche con dei pesi agganciati sul bordo, non accenna a scendere oltre.

Risultato?

O si va in giro a mo’ di insaccato mostrando al mondo le cosciotte non proprio longilinee o si opta per una taglia XXXXXXL della t-shirt, che seppur copra le vergogne del sotto, fa sembrare delle gigantesse di sopra.

4. Quando va a comprare le scarpe la guardano come se fosse il Big Foot

(Foto: Web)
(Foto: Web)

Tutta colpa della favola di Cenerentola, quella maledetta donna delle pulizie che si sposa un principe grazie al suo grazioso e minuscolo piedino, se tutti, o almeno i commessi dei negozi delle scarpe, credono che i piedi delle donne per essere a norma non debbano superare il numero 37.

Vi concedo un 38.

Fatto sta che ogni volta che una donna alta più di 1 metro e 70 entra in un negozio di calzature e chiede un 40, un 41 o peggio un 42, se proprio vuole far venire una sincope al commesso, si sente rispondere, con occhi strabuzzati e mascella caduta per terra, che il modello da lei desiderato non raggiunge quella misura, ma si ferma al massimo al 39 e che quindi fa prima a orientarsi verso un’altra tipologia di scarpe… che so.. quelle da uomo!

“Ecco, di quelle sì che abbiamo il suo numero!”.

5. Deve sempre assumere pose imbarazzanti per i selfie

(Foto: Web)
(Foto: Web)

Partendo dal presupposto che tutte le pose per fare un selfie sono imbarazzanti, (vogliamo parlare della bocca arricciata a culo di gallina?), quelle delle donne alte lo sono ancora di più.

Il motivo è semplice: se vogliono anche loro comparire nell’immagine o non desiderano avere la testa mozzata a metà, si devono piegare in una posizione innaturale, da farle sembrare il Gobbo di Notre Dame mentre starnutisce!

L’alternativa è che la foto venga scattata con uno di quei bracci di ferro lunghi 10 metri, che ormai vanno tanto di moda, allora sì che l’intera figura della donna statuaria entrerà per intero nello scatto.

6. Quando indossa i tacchi prova sempre un certo imbarazzo

(Foto: Pinterest)
(Foto: Pinterest)

Avete presente l’effetto che fa una modella quando passeggia con disinvoltura con un paio di tacchi 15, dall’alto del suoi metro e novanta?

Ecco, una qualsiasi donna alta con indosso un paio di tacchi, anche di soli 5 centimetri, quella sensazione di essere la più bella del mondo non riuscirà mai a provarlo.

Camminare per strada con delle decolletè ai piedi fa sentire un po’ come se si fosse un grattacielo in mezzo a tantissime villette a schiera.

La situazione è la stessa.

Tu che svetti, gigante e immensa, sopra una massa di nanerottoli che si fanno venire il torcicollo per guardarti in faccia mentre ti parlano.

7. Gli uomini sono sempre più bassi

(Foto: Web)
(Foto: Web)

Non so perché esista questo tabù che porta a credere che, nella coppia, una donna debba essere più bassa di un uomo, per non provocare imbarazzo e ilarità.

Ma la triste verità è che le donne alte, eccezion fatta per alcuni fortunati casi, non riescono mai a trovare un compagno che le superi in altezza.

Ragazze non disperate, se volete trovare uomini della vostra statura buttatevi sulle squadre di basket, lì qualche ometto un po’ più cresciuto della media lo troverete sicuramente, ma poi dovrete sorbirvi tutte le sue soporifere partite, a meno che anche voi non pratichiate questo sport.

A proposito: data la vostra altezza, per caso giocate a basket?

Sgrunt!

8. Sull’aereo non c’è mai abbastanza spazio

(Foto: Web)
(Foto: Web)

Se sei una donna alta, o hai la possibilità economica di comprarti un volo di prima classe con una di quelle sfavillanti compagnie aeree che al posto dei sedili hanno dei divani letti king-size, o ti metti il cuore in pace e ti fai il volo con le ginocchia in bocca!

A me capita sempre la seconda opzione e capita anche che, per aggiungere il danno oltre alla beffa, il gentilissimo passeggero seduto davanti a me decida di godersi il viaggio stiracchiandosi per bene, abbassando il sedile, con la conseguente limatura di qualche centimetro delle mie gambe.

9. Vengono sempre usate come recupera oggetti

(Foto: Web)
(Foto: Web)

Tu sei lì, in camera tua, concentrata a guardare un film in streaming, a contare le doppie punte dei tuoi capelli o a rimirare la crepa nel soffitto, insomma sei intenta a svolgere qualche azione importante per l’umanità, che ecco che dalla cucina tua madre ti chiama urgentemente perchè devi recuperarle il piatto fondo da portata del 1500 che le ha regalato la zia Pinetta, e che, naturalmente è riposto sull’ultimo ripiano del mobile.

Ed è in quel momento che guardando la corta figura di tua madre e paragonadola al tuo metro e novanta ti chiedi se tu non sia stata adottata!

10.  Si sentono sempre chiedere quanto sono alte

(Foto: Web)
(Foto: Web)

Come se la condizione di essere più alta del normale non sia già abbastanza imbarazzante per i motivi che vi ho appena spiegato, ci si mettono pure i simpaticissimi ragazzi appena conosciuti a rigirare il dito nella piaga, chiedendoti con un sorrisetto befferado e con lo scopo di farti sentire a disagio:

Ma quanto sei alta?!“.

“Più di te! E, a proprosito, da qui sopra ti vedo la pelata che cerchi di nascondere con quel ridicolo riporto e anche la forfora, fossi in te comprerei uno shampoo specifico per questo problema!”.