diredonna network
logo
Stai leggendo: I gatti ci vedono come dei felini simili a loro

Chris, 31 anni, dice addio alla sua migliore amica di 89: il post diventa virale

Ecco cosa vuol dire quando trovate del liquido sopra al vostro yogurt

Hater, l'app che ti fa incontrare le persone che odiano le cose che detesti anche tu

Le commoventi parole di questo papà: "Ecco perché prendo ancora i fiori per la mia ex moglie"

Oroscopo dal 23 febbraio all'1 marzo - Come sopravvivere alle stelle

"Quando la tua ex ti scrive una lettera di scuse e tu gliela rimandi corretta" con la penna rossa

Questo hotel ha dedicato la sala da Tè alla Bella e alla Bestia: ecco perché vorrete andarci

Quest'uomo ha speso 80mila dollari in chirurgia plastica per diventare come Britney Spears

Oroscopo dal 16 al 22 febbraio - Come sopravvivere alle stelle

Torna il Nokia 3310, il cellulare indistruttibile della nostra adolescenza!

I gatti ci vedono come dei felini simili a loro

I gatti ci vedono come dei felini.L'unica differenza per loro è che siamo più grandi. Ecco cosa ha scoperto un ricercatore di Bristol sul comportamento animale.
(foto:Web)

Gattare di tutto il mondo, leggete queste ultime novità!
Quando il vostro amico a quattro zampe si stende accanto a voi sul letto e vi fa le fusa, vi sta trattando nello stesso identico modo in cui tratterebbe un suo simile.
Il gatto infatti si relazione all’uomo nello stesso modo in cui si relazionerebbe ad un altro gatto, si comporta trattandolo al proprio livello ed è convinto che sia semplicemente un micio, molto più grande.

Il biologo inglese John Bradshaw dell’Università di Bristol ha condotto uno studio lungo 30 anni ed è arrivato alla conclusione che la differenza di comportamento di un gatto e un cane sono molte e opposte tra loro.
Il cane infatti è stato addomesticato, attraverso millenni di avvicinamento con l’uomo, e ha così preso le distanze comportamentali dal suo antenato il lupo. In questo modo il cane ha capito la nostra natura e il nostro ruolo, mentre il gatto legge il mondo attraverso i suoi comportamenti sociali.
Quando un micio ci vuole bene quindi, si comporta proprio come farebbe la sua mamma o il suo fratello più grande, alzando la coda e strofinandosi a noi.
Quando alzano la coda infatti è il segnale più chiaro con cui mostrano il loro affetto nei nostri confronti e proprio per questo motivo la cosa migliore è aspettare che la coda sia all’insù prima di interagire.