diredonna network
logo
Stai leggendo: Junior o Senior?

La scienza ha definito il numero massimo di ore lavoro al giorno per essere produttivi

Oroscopo dal 23 al 29 marzo - Come sopravvivere alle stelle

H&M primavera/estate 2017: scoprite con noi la nuova collezione!

Il Paese più felice del mondo non è più la Danimarca? E l'Italia a che posto è?

Disegna il tuo papà!? Il risultato è sorprendente (e dolcissimo)

Oroscopo dal 16 al 22 marzo - Come sopravvivere alle stelle

Divorziano dopo 19 anni: lui le invia questi fiori con questo biglietto

Dal satanismo al sesso: la bufala dei messaggi subliminali di Art Attack

Questa è la proposta di matrimonio più bella del mondo

Selfie con il morto: "With me", l'app che ti permette di essere accanto a chi non c'è più

Junior o Senior?

Pro e contro dell’uomo giovane o maturo nella vita sentimentale
Junior o Senior?

A volte ritornano. Chi? Le donne che si fidanzano con uomini molto più giovani o molto più vecchi di loro. E se ne fa puntualmente un gran (s)parlare. Non ci riferiamo solo a donne famose, eh: pensate alla vicina di casa, alla collega, alla compagna di palestra. Ogni tanto ne salta fuori una che fa una scelta “diversa” dalla norma, ammesso e non concesso che in amore esista una norma… Comunque sia, finisce puntualmente ad essere argomento di pettegolezzo: “Hai visto Mariella che si è fatta il fidanzato?”. “Uhhh, li ho visti in centro l’altro giorno. Sembra suo padre. Che schifo”. “E Lucilla? Sai con chi esce adesso?”. “Certo, con quel pezzo di ventenne che non le toglie le mani di dosso. Poverino… Deve essere un po’ scemo per stare con una così”. E via dicendo.

Tuttavia dietro queste scelte esiste una scientificità. Ci sono dei motivi che spingono verso l’uno o l’altro universo maschile. Proprio per questo abbiamo deciso di analizzare i pro e i contro dell’amico/amante/compagno più giovane o più vecchio nei vari ambiti della vita sentimentale. Ci aiutate a finire l’ardua impresa?

PUNTO 1. Tra le lenzuola

L’amante giovane a letto

Pro: è curioso, entusiasta, instancabile. Ha voglia di sperimentare tutto quello che non ha mai fatto. Vi guarda con occhi adoranti per la vostra (vera o presunta) maggiore esperienza: proprio per questo, potete cercare di plasmarlo a vostro piacimento e spiegargli, ad esempio, che infilare un dito nel vostro condotto uditivo non aumenta la libido e che svegliarvi alle quattro di notte per una fugace fornicazione è un reato da Corte Suprema.

Contro: è capace di maratone che manco Sting: il che va benissimo ma solo se avete muscoli elastici e tanta preparazione atletica (il rischio è di soffrire a ripetizione dell’effetto “giorno dopo il ritorno in palestra” e di vivere insieme a ettolitri di acido lattico). A volte può essere un po’ timido, oppure difettare un po’ di tecnica: talvolta ha fretta di fare tutto insieme e rischiate il casino più totale.

L’amante maturo a letto

Pro: è metodico, generoso, ha esperienza, quindi mediamente non rischiate di passare del tempo con qualcuno che vi strizza le tette come se dovesse sintonizzare una radio o vi chiede “Allora? Come sei messa?” dopo tre secondi dall’avvenuto contatto.

Contro: rischia di essere noioso e ripetitivo. E poi certe “cose” si imparano da giovani, quindi se vi trovate uno che manco sa dove mettere le mani ma crede di essere Marlon Brando, le possibilità di farglielo capire si riducono a quasi zero. Rassegnatevi.

Punto 2. In giro

L’uomo giovane nella vita sociale

Pro: i pro dipendono tutti dal “gap” di età. Se questo è limitato, potete godere della sua vitalità e sentirvi di nuovo sbarbinelle: via libera alla limonata selvaggia al cinema, alla sveltina in camporella, al locale con musica alternativa di cui lui ha sentito parlare dagli amici ecc ecc. Considerando, poi, che pur di sentirsi “alla pari” accetterà di accompagnarvi ovunque (a teatro, alle mostre, all’ikea, al centro commerciale di domenica, agli impegni noiosi) mostrando sempre l’entusiasmo che lo contraddistingue, direi che siete a cavallo.

Contro: se l’entusiasmo è davvero tanto, sarete stanche morte esauste dopo le prime tre uscite (scordatevi le vostre 7 ore di sonno, care mie!). Se il gap di età è elevato, inoltre, il rischio di passare per la sorella maggiore, la zia, la (orrore!!!) madre aumentano esponenzialmente; in alternativa, visto che non siete né Madonna né Demi Moore, passerete sempre e comunque per la vampirona di turno. Ah, mediamente l’amante giovane è anche finanziariamente meno disponibile: rassegnatevi a mantenerlo, una tantum… Ad esempio portandolo con voi in quella beauty farm di cui avete sentito tanto parlare e di cui probabilmente a lui non importa niente: voi pagherete anche la sua parte, lui vi ripagherà nel modo di cui al punto 1.

L’uomo maturo nella vita sociale

Pro: ha visto il mondo prima di voi, quindi difficilmente sbaglia un’uscita e non correte il rischio di trovarvi circondate da ventenni che ballano musica elettronica mentre voi siete uscite con il tubino, i tacchi e il filo di perle. Solitamente ha maggiore disponibilità economica e ci tiene a fare la figura dell’uomo, quindi mediamente offrirà sempre la cena (o quanto meno farà il gesto) e il weekend nella beauty farm su cui avete  messo gli occhi nel paragrafo precedente ve lo regalerà lui (quindi rassegnatevi a ringraziarlo nello stesso identico modo).

Contro: avendo già visto e vissuto molto, si entusiasma meno facilmente e mediamente si sente fuori posto nei luoghi “cool”. All’aperitivo più alla moda preferisce un calice di prosecco nella miglior vinoteca della zona, alla serata in discoteca un bel cinema o un film sul divano… Ma non perché alla fine sarete voi a girare le scene più ardite: perché può placidamente addormentarsi.

Punto 3: in casa

L’uomo giovane e l’uomo maturo in casa

Questo è forse l’unico punto in cui uomo giovane e maturo si eguagliano. Infatti se l’uomo giovane è stato educato da mamma alla collaborazione domestica, si presterà facilmente all’aiuto: e questo atteggiamento permane anche nell’età matura. Se invece vi siete accoppiate con la controfigura borghese del principe Carlo, che sia ventenne o cinquantenne cambia poco: l’unica variante è l’occupazione del vostro amato bene mentre voi sfacchinate in casa come tante piccole schiave Isaure. Il ventenne sarà probabilmente  svaccato sul divano a giocare alla playstation o a guardare i Simpson; l’uomo “maturo” avrà un giornale/libro oppure sarà assorto (dormiente) davanti a un qualunque programma di attualità. Potete provare a convincere l’amato bene a darvi una mano negandogli i vostri favori. Ma avrete risultati maggiori pagandovi una colf, perché il lupo perde il pelo, ma non il vizio.

Ora, care amiche, tocca a voi: regalateci suggerimenti, consigli ed esperienze di vita vissuta per completare il nostro studio. Siate generose… ma soprattutto spietate! Vi aspettiamo!