Sponsorizzato da

Next video

Disabilità e coppia: le domande che avete sempre voluto fare

Clear

Molto spesso sottovalutiamo l’importanza di alcune visite, che invece potrebbero davvero salvarci la vita. Una di queste è il pap test, che potrebbe individuare precocemente tumori del collo dell’utero o alterazioni che, col passare del tempo, potrebbero evolversi in patologie maligne.

Si stima che addirittura l’80% delle donne, nel corso della propria vita, possa sviluppare un’infezione da virus HPV, che è alla base del tumore della cervice uterina, il quale invece, solo in Italia, colpisce ogni anno circa 2700 donne.

Per questo, è fondamentale non rimandare gli appuntamenti con i  vari programmi di screening previsti per ogni donna; sappiamo che la nostra vita è sempre piena di impegni e di cose da fare, ma questo è ovviamente più importante, perché ha a che fare con la salute di tutte noi.

Tutte le donne dovrebbero eseguire un pap test regolarmente, in genere a partire dai 25 anni di età e anche dopo il sopraggiungere della menopausa; l’esame viene eseguito tramite il prelievo di muco, rispettivamente dal collo dell’utero e dal canale cervicale, dopo aver leggermente dilatato il canale vaginale tramite lo speculuum. Non è doloroso, dura pochi minuti ma può davvero salvarci la vita.

È quello che ribadisce anche la vulva che abbiamo fatto parlare nella nostra serie. Qui potete vedere la puntata precedente:

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!
Articolo sponsorizzato da

Nuvenia, tra i principali brand nel settore degli assorbenti femminili, supporta le donne nei giorni del ciclo, per garantire loro massimo comfort e benessere, ed è al loro fianco per abbattere stereotipi e tabù sulle mestruazioni.
Nuvenia è un marchio Essity, azienda leader nel settore dell’igiene e della salute.

  • Chiamiamo le cose col loro nome