logo
Galleria: Chi erano le sukeban, le gang di sole donne con coltellini nascosti sotto le gonne

Chi erano le sukeban, le gang di sole donne con coltellini nascosti sotto le gonne

Chi erano le sukeban, le gang di sole donne con coltellini nascosti sotto le gonne
Foto 1 di 16
x

Il termine sukeban si riferisce alle gang di ragazze apparse in Giappone sul finire degli Anni Sessanta, in contrapposizione al corrispettivo maschile banchō. Ed è stato proprio durante il declino delle banchō gang, il decennio successivo, che i gruppi femminili hanno iniziato a diffondersi sulle strade delle principali città giapponesi, come ricordato dal sito lomography.

All’inizio erano piccoli gruppetti di ragazze che fumavano nei bagni delle scuole, ma il fenomeno è diventato sempre più esteso e profondo. Non si trattava più di ribellarsi alla rigida società giapponese e alle sue regole, ma ormai c’era di mezzo anche il crimine. Furti, violenze e atteggiamenti provocatori erano la firma della gang di Tokyo chiamata United Shoplifters, che contava circa ottanta componenti.

La gang di sukeban più estesa, tuttavia, era la Kanto Women Delinquent Alliance, che si diceva contasse circa ventimila ragazze. Più organizzate dalla Yakuza, che non le accettava in quanto donne, entrarono a far parte della cultura popolare giapponese degli Anni Settanta, in particolar modo quella legata al cinema.

La vera storia del carcere di Piper Kerman, che ha scritto Orange is the New Black

La vera storia del carcere di Piper Kerman, che ha scritto Orange is the New Black

Sfogliate la gallery per continuare a leggere la storia delle sukeban…