logo
Galleria: “Posso tenerlo?”: gli oggetti più strani che le star hanno preso dal set

“Posso tenerlo?”: gli oggetti più strani che le star hanno preso dal set

"Posso tenerlo?": gli oggetti più strani che le star hanno preso dal set
Foto 1 di 18
x

Ci sono, in alcuni film, degli oggetti di scena che restano nella storia. Perché magari hanno una valenza particolare nella trama e gli spettatori li ricordano, ne parlano a distanza di anni. Poi ci sono anche altri oggetti di scena, che hanno un significato personale per coloro i quali hanno girato un determinato film. E accade non troppo raramente che attori, registi o altri membri dello staff in un set chiedano alla produzione di poter portare a casa questi “feticci”.

Qualche volta però qualcuno non è riuscito nel suo intento. È finita tra le pagine di cronaca, per esempio, la vicenda della chitarra usata da Jennifer Jason Leigh in The Hateful Eight, riportata da moltissime testate tra cui Billboard: l’attrice aveva usato, con il permesso del regista Quentin Tarantino, lo strumento per esercitarsi prima delle riprese e poi, a sorpresa, se l’era vista distruggere davanti agli occhi da Kurt Russell in una scena che il regista non le aveva annunciato – per cogliere la sorpresa nella sua espressione. Leigh dichiarò che avrebbe voluto chiedere di tenersela. Ma la storia non finisce qui, dato che qualche mese dopo si è scoperto che la chitarra in questione era tra l’altro un pezzo da museo.

Impossibile lavorare con loro: 12 attori e registi “difficili”

Impossibile lavorare con loro: 12 attori e registi “difficili”

In fondo gli oggetti di scena per gli attori e gli altri professionisti del cinema non sono altro che bei ricordi di un lavoro appagante. Abbiamo cercato alcune storie che raccontino proprio di quei professionisti del cinema che si sono portati a casa un ricordino, a volte dai loro set più iconici, altre volte dai set di film d’essai che hanno amato in pochi. Sfogliate la gallery per scoprire queste storie.