logo
Galleria: Perché questo nuovo intimo ha una lista d’attesa di 30.000 persone

Perché questo nuovo intimo ha una lista d'attesa di 30.000 persone

Una collezione di intimo che ha una lista d'attesa di 30 mila persone? Ecco il motivo per cui questi nuovi capi di lingerie sono così richiesti...

Perché questo nuovo intimo ha una lista d’attesa di 30.000 persone

Perché questo nuovo intimo ha una lista d'attesa di 30.000 persone
Foto 1 di 8
x

Se c’è una cosa che le donne desiderano (oltre a poter mangiare a volontà senza ingrassare, ovviamente) è di indossare un intimo che, senza rinunciare alla femminilità, sia comodo e capace di abbracciare tutte le curve del corpo senza costrizioni, ed evitando di comprimerci come un corsetto settecentesco.

Okay, ci sono “occasioni” in cui il pizzo, le perline, il reggiseno con ferretto e balconcino o il tanga micro possono sembrare certamente adatti, anche se non piacevoli da indossare, quindi per qualche ora si resiste alle torture di lacci e “strizzamenti” vari, ma per la vita di tutti i giorni ciò che ogni donna del mondo cerca è di sentirsi a proprio agio nell’intimo che indossa. Il che, tradotto in parole povere, significa che il top è sicuramente trovare un intimo confortevole ma che sappia comunque mettere in risalto le nostre caratteristiche fisiche, facendoci sentire sicure e belle.

Everlane, brand lanciato a San Francisco nel 2010, in questo senso dimostra di prestare parecchia attenzione alle esigenze femminili, realizzando prodotti che coniugano proprio le caratteristiche richieste dalle donne, ed evidentemente sembra riuscirci in pieno, dato che la sua nuova linea di lingerie minimalista, lanciata il 26 marzo 2018, ha una lista d’attesa – tenetevi forte – di circa 30 mila persone!

Com’è possibile tutto ciò? La collezione, che comprende quattro stili di intimo (The Thong, The Bikini, The Hipster e The High-Rise Hipster), un reggiseno senza spalline e un body, è completamente realizzata in cotone Supima, super traspirante e super morbido. E ogni pezzo ha un prezzo inferiore a 30 dollari, davvero niente male! Forse proprio per questo 28.420 persone si sono prenotate per accaparrarsene un po’.

Insieme al lancio della collezione, Everlane ha pubblicato sul proprio profilo Instagram una lettera firmata da tutte le dipendenti, per spiegare la vera “missione” alla base dei modelli realizzati.”Senza fronzoli, senza infiocchettature, niente cazzate”, si legge nel post.

To: Everyone From: The Women of Everlane #LoveYourUnderwear for women (and men).

Un post condiviso da Everlane (@everlane) in data:

L’intimo dovrebbe essere fatto per voi. Ma per decenni è stato fatto seguendo le idee di qualcun altro.
Reggiseni che comprimono, stringono e strizzano. Tessuti soffocanti. Lacci che logorano. Le industrie hanno fatto miliardi dicendo alle donne che dovevano essere sexy, anche se non si sentivano a proprio agio.
Due anni fa, ci siamo dati una missione: creare un intimo comodo e confortevole in cui le donne potessero stare bene. Niente fronzoli, niente infiocchettature, niente stronzate.
40 prototipi dopo, ci siamo.
Una bellissima linea di underwear realizzata in cotone Supima, che abbraccia le curve del corpo, è salutare per la vostra pelle e realizzata seguendo lavorazioni eticamente ineccepibili. Pagando, con un posto di lavoro adatto. E contando sulla forza di 50 mila dipendenti donne.

La campagna lanciata dal marchio per promuovere la nuova linea di underwear ha per protagonista l’attrice Jemima Kirke, e modelle che rappresentano appieno tutte le tipologie di donne e tutte le taglie. Guardate i modelli che abbiamo riportato in gallery e, se vi piacciono, mettetevi in coda… Aspettando, ovviamente, che la lista d’attesa si faccia più “snella”!