logo
Galleria: Perché Ellen Pompeo dovrebbe lasciare (davvero) Grey’s Anatomy nel 2020

Perché Ellen Pompeo dovrebbe lasciare (davvero) Grey's Anatomy nel 2020

Ellen Pompeo dovrebbe lasciare Grey's Anatomy nel 2020. Se qualcuno di voi è già nel panico, noi vi spieghiamo perché invece la sua scelta è ragionevole.

La notizia è nell’aria già da un po’ e, per quanto non abbia ancora i tratti dell’ufficialità, c’è da dire che la certezza per dire che Ellen Pompeo appenderà al chiodo il camice da chirurgo di Meredith Grey potrebbe comunque arrivare a breve.

Anzi, in parte è già quasi arrivata, e proprio dalle parole della diretta interessata.

Ovviamente non sono preparata in questo momento a fare alcun annuncio ufficiale su quale sarà il mio futuro nello show, ma mi sento davvero come se avessimo raccontato la maggior parte delle storie che avremmo potuto raccontare.

Queste le dichiarazioni, rilasciate a Entertainment Weekly, del medico più amato della televisione, che suonano come qualcosa di più rispetto a un semplice bilancio: sembrano un vero e proprio addio, una presa di consapevolezza del fatto che al Grey-Sloan Memorial Hospital, ormai, si sia già detto e visto tutto ciò che poteva essere offerto al pubblico.

Se qualcuno non ne fosse ancora convinto, Ellen Pompeo rincara la dose, parlando della sua grande voglia di cambiamento.

Sono davvero entusiasta di fare cose nuove, così come sono davvero entusiasta della mia carriera di produttrice. Sono decisamente alla ricerca di un cambiamento.

Fra i motivi che potrebbero spingere l’attrice ad abbandonare il ruolo che l’ha resa famosa, inoltre, c’è anche il desiderio di essere una mamma più presente per i suoi tre figli: Stella Luna, di quasi 9 anni, Sienna May di tre anni e mezzo ed Eli Christopher, di 21 mesi.

I miei figli stanno diventando grandi e voglio trascorrere più tempo con loro, ora. Non posso essere una mamma assente se sono adolescenti.

Siete già pronti con il fazzoletto in mano per asciugare le lacrime? In realtà, a ben pensarci, la scelta di Ellen è tutt’altro che incomprensibile, come lei stessa ha ben spiegato nel corso della medesima intervista:

Ho dato il 200% delle mie energie, il mio amore e il mio tempo, il mio impegno e la mia dedizione. Mi interessa ancora molto della serie e penso che ci voglia molta energia. Quindi, a un certo punto, devo mettere la parola fine.

Insomma, è tutt’altro che criticabile la volontà, da parte di un’attrice, arrivata a un certo punto della carriera, di dare una svolta; di cimentarsi con qualcos’altro, di dare prova del proprio talento con nuove sfide. Lo ha fatto Patrick Dempsey, perché non dovrebbe farlo lei?

Lo puoi fare anche se la serie tv porta il tuo nome, anche se sei il suo personaggio di punta fin dagli esordi, nel 2005. Lo puoi fare perché anche le cose belle finiscono, soprattutto se, alla lunga, il rischio che si corre è quello di perpetrare se stessi snaturando l’intera serie.

Ellen Pompeo fa bene a lasciare Grey’s Anatomy, perché, da donna intelligente, ha probabilmente saputo intercettare il momento esatto in cui il confine tra l’essere ancora un’attrice credibile e il diventare solo il fantoccio di sé era fin troppo labile. E ha avuto il coraggio, o probabilmente lo avrà se davvero nel 2020 dovesse abbandonare lo show, di togliersi di dosso la pericolosa etichetta del “personaggio unico”, quello che per tutta la vita avrebbe portato il pubblico a identificarla esclusivamente con Meredith Grey, la specializzanda che si innamora del primario e poi lo perde quando finalmente è suo, quella un po’ sfigata in amore, quella a cui ne sono capitate di tutti i colori.

Ben venga la forza di Ellen Pompeo di ritirarsi e lasciare nel momento in cui ha capito di aver, forse, esaurito tutte le cartucce, di aver dato tutta se stessa e anche di più per quella serie. Non è ingratitudine, sia chiaro, solo che a un certo punto ci vuole anche la volontà di staccarsi da ciò che ci ha resi famosi e amati, ma che alla lunga può ritorcersi contro, per sperimentarsi altrove.

Ma se qualcuno, nonostante tutto, ancora non riesce a trattenere le lacrime al solo pensiero di questo clamoroso, ennesimo addio, possiamo dire che, comunque, oltre la quindicesima stagione, Ellen ha firmato anche per la successiva, appunto fino al 2020. Per altre due stagioni, quindi, continueremo a vederla nei panni di Meredith. Se però con l’addio del suo personaggio finirà definitivamente anche la serie o meno, questo non possiamo dirlo. Conoscendo Shonda Rhimes, possiamo però affermare con quasi certezza che i colpi di scena e le sorprese non mancheranno.

Sfogliate la gallery per ripercorrere tutta la vita di Meredith Grey…

Perché Ellen Pompeo dovrebbe lasciare (davvero) Grey’s Anatomy nel 2020

Perché Ellen Pompeo dovrebbe lasciare (davvero) Grey's Anatomy nel 2020
Foto 1 di 21
x
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...