logo
Galleria: Come i pesanti insulti dei bulli hanno fatto la fortuna di La’Shaunae Steward

Come i pesanti insulti dei bulli hanno fatto la fortuna di La'Shaunae Steward

La'Shaunae Steward, da vittima dei bulli a modella che è appena diventata testimonial per un brand con progetti importanti. La lezione che dà a chi, come lei, è stato una vittima, ma anche a chi per anni l'ha insultata e presa in giro, è magnifica.

Come i pesanti insulti dei bulli hanno fatto la fortuna di La’Shaunae Steward

Come i pesanti insulti dei bulli hanno fatto la fortuna di La'Shaunae Steward
Foto 1 di 10
x

Andare avanti, infischiarsene dei pregiudizi, delle prese in giro e delle risatine sommesse degli altri per inseguire un sogno e raggiungere i propri obiettivi. È la strada che tutti vorrebbero compiere, ma che non tutti riescono a seguire, intrappolati in una ragnatela di paure, imbarazzo e vergogna, bloccati dal pensiero che gli altri possano giudicare, criticare, sentenziare.

Per questo la storia di La’Shaunae Steward dovrebbe essere un esempio da mostrare a tutti coloro che almeno una volta nella vita sono stati vittime di bulli, ma anche a chi bullo lo è, e pensa di poter sottomettere, con la violenza verbale o fisica, chiunque al proprio volere: per far capire che dalle umiliazioni e dagli scherni si può, con la forza di volontà, riuscire a trarre energia e la fiducia necessari per volare in alto, per arrivare dove si è sempre sognato.

La’Shaunae, 22 anni appena, si è trovata suo malgrado trasformata in un odioso meme, che nell’estate del 2017 è stato diffuso, come spesso accade, sui social. Solo che quello che doveva essere uno spregevole atto mirato a prendere in giro La’Sahunae si è trasformato nel trampolino di lancio per il suo successo, dato che il suo profilo Instagram è passato da 4.000 a 60.000 followers, molti dei quali erano giovani donne che guardavano con ammirazione ai bellissimi, audaci selfie della ragazza, indifferente ai troll e agli haters. Non solo, da lì a poco la carriera e le ambizioni da modella di La’Shaunae hanno letteralmente spiccato il volo, tanto che nel 2017 ha collaborato con Jeffrey Campbell per creare La’Shaunae x Jeffrey Campbell, una linea di scarpe, e un anno dopo ha invece firmato un prestigioso contratto per Revolt Model Agency.

Non solo, la caparbia ventiduenne ha lanciato Inclus Models, una piattaforma incentrata a mettere in risalto modelli di bellezza fuori da quelli che sono giudicati gli “standard” classici del mondo del fashion.

E adesso è anche diventata testimonial per Universal Standard, brand che ha annunciato di voler lanciare una linea per taglie da “OO a 40”, che in Italia corrisponderebbe alle taglie oltre la 50.

Grazie a tutto ciò, La’Sahunae è riuscita nel suo obiettivo, ovvero parlare delle sfide e delle frustrazioni che ha dovuto affrontare non solo nel settore della moda, ma, più, in generale, nella vita. Ha concesso un’intervista a Broadly in cui ha parlato a cuore aperto della sua esperienza con il bullismo e da come, da questo vissuto, sia riuscita a trarre fuori il coraggio e la forza per continuare a inseguire il suo obiettivo, fino a raggiungerlo.

Abbiamo raccolto le sue dichiarazioni in gallery, dal difficile percorso per iniziare a trasformare la sua passione in realtà, fino agli episodi di bullismo che, anziché abbatterla, l’hanno reso solo più consapevole e sicura di sé.

 

 

 

 

 

 

 

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...