logo
Galleria: Amber-Lee Friis: “La mia vita da adolescente bullizzata a candidata Miss Universo”

Amber-Lee Friis: “La mia vita da adolescente bullizzata a candidata Miss Universo”

Amber-Lee Friis: "La mia vita da adolescente bullizzata a candidata Miss Universo"
Foto 1 di 10
x

A scuola la neozelandese Amber-Lee Friis era una vittima di bullismo, presa in giro per i chili di troppo, il colore della pelle e gli occhi a mandorla. Ma le tante offese non sono riuscite ad abbattere la ragazza di Auckland che grazie alla sua grande forza di volontà è diventata un’apprezzata modella nel suo Paese. Lo scorso maggio la modella è stata selezionata tra le 20 finaliste che il 4 agosto si contenderanno il titolo di Miss Universo Nuova Zelanda e potrebbe rappresentare la nazione al concorso che incorona la più bella del pianeta.

Vittima di bullismo durante l'adolescenza, oggi è uno dei modelli più famosi

Vittima di bullismo durante l'adolescenza, oggi è uno dei modelli più famosi

Ai media locali Amber-Lee, che ha origini samoane, non ha nascosto le difficoltà incontrate in passato e ha raccontato anche i momenti più bui.

Jumpsuits are my thaang 💃🏼

Un post condiviso da I am Amber-Lee (@missamberleefriis) in data:

Ricordo che una notte ero seduta nella mia stanza e pensavo quanto dura fosse la vita, ha detto al sito New Zealand Stuff. Quando sei giovane a volte senti tutto il peso del mondo sulle spalle. Avevo una visione negativa su tutto. Mi immaginavo che sarei presto diventata una signora anziana, arrabbiata e grassa… poi all’improvviso ho capito che non era quello che volevo!

Sfogliate la gallery per guardare coi vostri occhi il risultato del suo impegno e la positività che la modella emana con un contagioso sorriso.