logo
Galleria: Le scene censurate di “È quasi magia Johnny” che non abbiamo mai visto

Le scene censurate di "È quasi magia Johnny" che non abbiamo mai visto

Torna in tv un anime cult della nostra infanzia, È quasi magia Johnny. Ecco alcune curiosità che forse non sapevate, comprese alcune scene tagliate mai viste in Italia...

Le scene censurate di “È quasi magia Johnny” che non abbiamo mai visto

Le scene censurate di "È quasi magia Johnny" che non abbiamo mai visto
Foto 1 di 8
x

Fra i cartoni cult dell’infanzia di tutte coloro che sono cresciute a cavallo tra anni ’80 e ’90 non può mancare È quasi magia Johnny, la storia di un ragazzo capace di compiere straordinarie magie che, in realtà, è anche e soprattutto la storia di un triangolo amoroso davvero spassoso, in cui il povero Johnny si trova stretto tra l’amore per la bella Sabrina e il senso di riconoscenza verso la sua adorante ammiratrice Tinetta

Oggi che l’anime è tornato su Italia 1, tutte le mattine alle 8:15, a trent’anni esatti dal debutto in tv, è bello riscoprire qualche curiosità e dettaglio particolare sui protagonisti e la trama: anzitutto, il titolo originale è Kimagure Orange Road (L’indecisa Orange Road), è, come quasi sempre accade con le serie animate giapponesi, anche È quasi magia Johnny è tratto da un manga altrettanto popolare realizzato da Izumi Matsumoto.

Come detto, la trama si basa principalmente sulle (dis)avventure sentimentali di Johnny, un teenager con poteri paranormali, diviso tra Sabrina – il cui aspetto è ispirato al look di Phoebe Cates, teen idol delle commedie anni ’80 – e Tinetta, da cui, pur essendo innamorato della prima, lui non riuscirà mai a staccarsi per paura di spezzarle il cuore.

Sono stati realizzati 48 episodi dell’anime, oltre a otto film prodotti per l’home video e due per il cinema. Come già accaduto per altri cartoni cult, però – vedasi Lady Oscar – anche in questo caso la versione italiana e quella originale non corrispondono, dato che quella andata in onda nel nostro Paese ha subito svariati tagli e censure, a differenza di quella nipponica, pensata più per un pubblico di adolescenti che per bambini.

Siete curiose di sapere quali scene non abbiamo mai visto da noi, e altri particolari “succulenti” del cartone? Sfogliate la gallery per scoprirli.

Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...