Identikit di 20 "Donne che sfidano il mondo"

Identikit di 20 "Donne che sfidano il mondo"
Facebook @donnechesfidanoilmondo
Foto 1 di 10
Ingrandisci

Donne che sfidano il mondo è la docuserie che Tv2000 inaugurerà durante la settimana della Festa della donna. Gli episodi andranno in onda dal martedì al venerdì alle ore 19.30, a partire dal 3 marzo. Venti in tutto gli episodi, ciascuno dedicato al ritratto di una donna che, nel suo ambito, è stata capace di distinguersi, non senza rinunce e sofferenze, ma sempre in nome della propria libertà e delle proprie passioni.

Le protagoniste sono donne molto diverse tra loro, con vite e trascorsi differenti, apparentemente sembrano non avere nulla in comune. E invece qualcosa c’è, che lega l’architetta alla liutalia, la stuntwoman alla giornalista, la direttrice d’orchestra alla stilista. Tutte combattono ogni giorno contro i luoghi comuni, contro la violenza, contro un mondo “al maschile” dove sempre più spesso si sente parlare di femminicidio. E lo fanno unicamente per affermare la loro identità, senza paura di sembrare poco “aderenti” all’ideale di donna ancora perseguito da qualcuno al giorno d’oggi.

Per la presentazione al pubblico della docuserie è stato scelto un luogo particolarmente significativo e simbolico: l’archivio centrale dell’UDI (Unione Donne Italiane). Erano presenti, oltre agli autori e ad alcune delle protagoniste della serie, anche Renata Natili Micheli del CIF (Centro Italiano Femminile), Vittoria Tola dell’UDI e Vincenzo Morgante, direttore di Tv2000. Quest’ultimo ha espresso la sua gratitudine sia verso coloro che hanno lavorato al progetto sia verso coloro che hanno accettato di esserne protagoniste:

Grazie per averci raccontato le vostre storie e aver deciso di condividerle con noi. Noi avvertiamo questo racconto come una necessità, perché queste donne sono donne che hanno contribuito a ridisegnare la figura della donna nella nostra società.

Miriam Mafai: "Le conquiste delle donne sono troppo recenti per abbassare la guardia"

Chi sono le Donne che sfidano il mondo

La docuserie è scritta da Riccardo Brun, Paolo Rossetti e Francesco Siciliano, prodotta da Panama film. Queste (in ordine di messa in onda delle puntate) le protagoniste degli episodi:

  1. Gloria Peritore, campionessa mondiale di kickboxing;
  2. Maria Franco, docente di italiano e storia nel carcere minorile di Nisida;
  3. Nicoletta Conti, direttrice d’orchestra;
  4. Veronica Quaranta, ispettore capo commissario di Scampia;
  5. Romina Bobba, stuntwoman;
  6. Isabella Della Ragione, agronoma e cercatrice di piante rare;
  7. Michela Murgia, scrittrice;
  8. Giovanna Parascandolo, restauratrice di macchine d’epoca;
  9. Francesca De Masi, operatrice antitratta;
  10. Eleonora Riccio, costilista;
  11. Daniela Di Fiore, insegnante ai bambini malati di tumore;
  12. Ezia Di Labio, liutaia;
  13. Floriana Bulfon, giornalista;
  14. Cristina Bowerman, chef stellata;
  15. Lucia Vedani, fondatrice onlus CasAmica;
  16. Chiara Acciaio, campionessa di braccio di Ferro;
  17. Giuliana Busto, Presidente Afeva;
  18. Carmen Pediliggieri, chirurga vascolare;
  19. Marina Mattei, archeologa;
  20. Guendalina Salimei, architetta.

Il racconto viene snocciolato sia con l’ausilio della testimonianza in prima persona della protagonista (aneddoti, ricordi), sia avvalendosi di fotografie, video, materiali di repertorio e commenti di amici e parenti.

In ogni puntata si racconta una sfida, che è parola chiave del titolo. Ciascuna protagonista ha a suo modo sfidato la società, sfidato anche i propri limiti, in nome dell’abbattimento dei pregiudizi. E ciascuna di loro l’ha fatto non solo per se stessa, ma anche in nome di tutte le donne di domani, affinché si sentano sempre libere di fare altrettanto e di essere ciò che sono, di esprimere la propria unicità senza lasciarsi condizionare da nessuno. Le loro sono vite straordinarie ed eccezionali perché uniche e vere, vissute semplicemente fino in fondo, senza paura.

Questo concetto di sfida è alla base del progetto e ha guidato gli autori sin dall’inizio, sin dalla fase di ricerca delle storie. Come sottolineano loro stessi, infatti:

Il programma parla di donne animate da un fuoco sacro che spesso le ha portate a discostarsi dalla strada che la società o la famiglia avevano tracciato per loro e a intraprendere una via nuova, non battuta, più difficile, ma che hanno sentito profondamente propria. Queste donne con la loro stessa esistenza cambiano ogni giorno un pezzettino della società in cui vivono. Sono donne comuni e speciali, che sfidano il mondo a diventare migliore di quello che è.

Sfogliate la gallery in alto per conoscerle meglio.