logo
Galleria: Dilf, perché le donne sono attratte dall’uomo papà e due parole sulla categoria

Dilf, perché le donne sono attratte dall’uomo papà e due parole sulla categoria

Dilf, perché le donne sono attratte dall'uomo papà e due parole sulla categoria
Foto 1 di 24
x

Tutte pazze per i dilf? Quasi, anzi no. I dilf sono i papà molto attraenti. Tante donne ne sono affascinate – soprattutto quando parliamo di celebrità come quelle in gallery, ma francamente è normale trovare attraenti questi vip, indipendentemente dal loro stato civile e dal loro orientamento sessuale: non a caso troverete tra essi anche alcuni attori o cantanti omosessuali.

Però c’è un però. Ogni volta che vogliamo ingabbiare delle persone in una categoria sessualizzante è degradante. Ci indigniamo quando lo si fa per le donne, le cosiddette milf, e allora perché non ci indigniamo per gli uomini? Comprendiamo perché alcuni papà risultino attraenti, ma c’è davvero bisogno di etichettarli come se non avessero altre qualità oltre la loro avvenenza?

Dilf, l’etimologia

Dilf, esattamente come milf, termine del quale è un derivato, è un acronimo. Sta per «Dad I’d like to fuck» cioè «papà che mi farei». Mentre milf è un “prodotto” del Novecento – perché apparve per la prima volta in dei forum online e poi divenne di ampio utilizzo dopo l’uscita del film American Pie, che è del 1999 – dilf iniziò a circolare solo nel XXI secolo.

Dilf, perché le donne ne sono attratte

Ci possono essere varie ragioni per cui le donne sono attratte dai papà. Nell’immaginario collettivo, i bravi papà danno l’idea non tanto della fertilità – dato che ad affascinare sono anche i padri adottivi – quanto della capacità di creare o conservare il “nido”, una rete di affetti e di crescita collettiva all’interno di quella che può essere considerata una mini-tribù. È un po’ la sindrome da Tre Scapoli e un Bebè, tanto che in alcune sit-com statunitensi, portare a spasso un bambino è ritenuto un modo sicuro per rimorchiare donne intenerite da un neonato.

Qualche anno fa, il sito di incontri extraconiugali Ashley Madison realizzò un sondaggio, in cui risultati che 8 italiane su 10 preferiscono i papà. Tra le ragioni di tanta attrazione, ci sarebbero il fascino inconsapevole (per il 46% delle intervistate) e la dedizione per i figli (29%). Il sito stilò addirittura un identikit di questi papà: hanno un’età di circa 48 anni, la barba incolta, un accenno di pancetta e i capelli brizzolati à la George Clooney.

Le donne – spiegò all’epoca Noel Biderman, fondatore del sito di incontri – sono stufe di rincorrere gli eterni Peter Pan, troppo narcisi e superficiali per guardare più in là dei propri addominali. Un uomo forte e determinato non ha paura di farsi avanti, di scoprire le sue carte e di parlare di emozioni.