logo
Galleria: Come le sette sorelle Sutherland divennero ricche grazie ai loro 12 metri di capelli

Come le sette sorelle Sutherland divennero ricche grazie ai loro 12 metri di capelli

La bizzarra storia delle sette sorelle americane, che nella seconda metà dell'Ottocento fecero una fortuna grazie alle loro chiome fluenti

Ci sono storie vere che meriterebbero di essere raccontate sul Grande Schermo, magari da un regista visionario come Tim Burton. Tra di queste c’è sicuramente quella delle sette sorelle Sutherland, diventante celebri verso la fine dell’Ottocento per via dei loro lunghissimi capelli. Sarah, Victoria, Isabella, Grace, Naomi, Dora e Mary, spesso introdotte come “Le 7 Meraviglie al mondo” o come raffinate musiciste, contavano su ben 12 metri di capelli in totale. Inutile dire che chi si recava ai loro spettacoli itineranti era più interessato alle loro lunghe chiome, che alle loro doti artistiche, come racconta il sito Atlas Obscura.

Le sorelle Sutherland nacquero in una fattoria di tacchini nello stato di New York, vicino alle Cascate del Niagara. La più grande era del 1846 e la più giovane del 1864. Erano figlie di Fletcher Sutherland, una sorta di predicatore che preferiva girovagare che badare agli animali, lasciando alla moglie Mary ogni incombenza. E fu proprio lei a far appassionare le figlie alla musica, nonostante vivessero in grande povertà e fossero emarginate da tutti.

Dopo la morte della madre, nel 1867, le sorelle Sutherland rimasero a carico del padre, che decise di sfruttare le loro capacità musicali, ma soprattutto i loro lunghi capelli. Si esibirono quindi in fiere itineranti, chiese e teatri locali, girando buona parte degli Stati Uniti. Dopo essere entrate a far parte del Circo W.W. Cole in Messico, nel 1881, capirono che quella era la strada giusta. Il loro successo fu tale da permettere alle sette ragazze di approdare anche al Circo Barnum, il più famoso di sempre.

Il successo vero, però, arrivò nel 1885, quando Naomi sposò Henry Bailey, il nipote di uno dei proprietari del circo. Henry divenne il manager delle sorelle Sutherland e le convinse a pubblicizzare una lozione per capelli. La soluzione, venduta a 60 centesimi la bottiglia, era composta da acqua di amamelide, acqua di colonia Bay Rum, chinino, borace e cantaride, una polvere ottenuta da un insetto messicano. Nulla di miracoloso, ma alla fine di ogni spettacolo le ragazze presentavano il prodotto come una ricetta segretissima, inventata dalla loro defunta madre.

“The Seven Sutherland Sisters’ Hair Grower”, il nome con cui era stata brevettata la soluzione, ottenne immediatamente un clamoroso successo. La gamma dei prodotti per capelli delle sorelle Sutherland si ampliò fino a includere detergenti per il cuoio capelluto, pozioni antiforfora e tinture. Solo nel primo anno di vendita, la Seven Sutherland Sisters Corporation guadagnò 90.000 dollari, che al giorno d’oggi sarebbero qualcosa come 2 milioni di euro. Al culmine della loro fama, nel 1890, un giudice ordinò alle sorelle di non posare più nelle vetrine del loro negozio di Manhattan. Il motivo? Le sorelle (e il loro capelli) rappresentavano un ostacolo all’ordine pubblico.

Grazie alla fortuna accumulata, nel 1893 le sorelle Sutherland costruirono una vistosa magione proprio nel luogo in cui erano cresciute da piccole. C’erano decine di stanze, bagni di marmo, mobili di importazione, lampadari enormi e pavimenti in legno. Tutte le sorelle avevano animali domestici, a cui davano da mangiare solo cibo costoso. Dora aveva persino un costosissimo cane messicano senza pelo, a cui faceva preparare maglioni su misura.

Fu in quel periodo che la loro eccentricità si fece più evidente. Mary restava chiusa in camera per giorni, mentre il giovane marito di Isabella sembrava più interessato a Dora. A quasi 50 anni, Victoria sposò un ragazzo di soli 19 anni. Le altre sorelle, indignate dal suo comportamento, le tolsero la parola fino a quando non fu sul letto di morte.

Lentamente la loro fama si offuscò. Negli Anni Venti, per via della moda dei capelli corti, l’interesse per i prodotti Sutherland si spense. Nel 1926, Mary, Grace e Dora (le uniche sorelle rimaste in vita) furono chiamate a Hollywood per partecipare alla realizzazione di un film biografico. Proprio durante la loro permanenza nel paradiso del cinema, però, Dora morì in seguito a un incidente d’auto. Il film venne annullato. Esaurita la loro fortuna, Mary e Grace tornarono povere proprio come quando erano piccole, dimenticate da tutti.

Come le sette sorelle Sutherland divennero ricche grazie ai loro 12 metri di capelli

Come le sette sorelle Sutherland divennero ricche grazie ai loro 12 metri di capelli
Foto 1 di 10
x