logo
Galleria: Perché Bella Thorne è stata costretta a pubblicare le sue foto private di nudo

Perché Bella Thorne è stata costretta a pubblicare le sue foto private di nudo

Un hacker ruba le foto private di Bella Thorne. Ma lei non ci sta e, giocando d'anticipo, decide di pubblicarle per prima. "Non ti permetterò di decidere per me e la mia vita", tuona l'attrice.

Il Web può rivelarsi un posto davvero pericoloso, e fenomeni come il revenge porn ce lo hanno fatto ampiamente capire.

Anche ad alcune celebrity è capitato di vedere le proprie foto intime circolare tranquillamente in rete, rubate dagli hacker; è il caso, ad esempio, di Jennifer Lawrence, che vide alcuni suoi scatti hot girare su Internet nel 2014, o della conduttrice Diletta Leotta, che subì lo stesso destino due anni più tardi.

Come difendersi allora da pericoli di questo genere per evitare che immagini destinate al privato vengano letteralmente rubate ed esposte pubblicamente alla mercé di indiscreti e curiosi?

I più prudenti risponderanno sicuramente dicendo “evitando di farle” ma, in fondo, non dovrebbe mai essere considerato giusto limitare la propria libertà per paura delle azioni altrui.

Allora si potrebbe fare come Bella Thorne, che, agendo in anticipo rispetto alla persona che l’ha minacciata di pubblicare le sue foto intime, le ha rese pubbliche per prima.

L’attrice, ex stellina della Disney, oggi fidanzata con Benjamin Mascolo, del duo Benji&Fede, ha infatti deciso di rendere note su Twitter alcune foto che immortalano dei particolari intimi, soprattutto il seno, prendendo così in contropiede l’hacker che, entrando nel suo telefono, le aveva rubate allo scopo di diffonderle.

Fan***o a te e al potere che pensavi di avere su di me – ha scritto Bella nel tweet – parlerò di questo nel mio prossimo libro.

In un lungo post, anch’esso pubblicato, la Thorne ha poi spiegato come sono andate le cose: il suo account è stato hackerato, e lei è stata contattata da una persona che le ha promesso che quelle foto così intime sarebbero finite in rete. Ma non si è scoraggiata e, dopo un primo momento di sconforto, ha deciso di reagire, pubblicando tutto, prima di rivolgersi alle autorità per fermare l’autore di un gesto tanto spregevole.

Nessun individuo dovrebbe essere costretto a una decisione forzata del genere, ma è indubbio che, così facendo, Bella abbia dimostrato quanto per smontare il ricatto sia necessario agire sulla vergogna. Dopotutto, come scrive lei stessa, non sono che “le sue tette”, quindi di certo qualcosa per cui non si deve affatto vergognare.

Chissà che il suo atteggiamento non possa essere di ispirazione per altri che subiscono minacce di questo genere; in fondo, nel nudo non c’è niente di male, nel rubare foto private, invece, sì.

In gallery ripercorriamo la vicenda e scopriamo qualcosa di più di Bella.

Perché Bella Thorne è stata costretta a pubblicare le sue foto private di nudo

Perché Bella Thorne è stata costretta a pubblicare le sue foto private di nudo
Foto 1 di 9
x
Rating: 5.0/5. Su un totale di 2 voti.
Attendere prego...