logo
Galleria: Annie Jones, la triste storia della bambina barbuta

Annie Jones, la triste storia della bambina barbuta

Si chiamava Annie Jones, ma tutti la conoscevano come la bambina barbuta: come lei tanti altri cosiddetti "freak" venivano usati dai circhi come attrazioni

Quando sua madre la strinse per la prima volta tra le braccia, dopo il parto, fu subito chiaro che Annie Jones non era una bambina come tutte le altre. La piccola era malata di irsutismo, una patologia molto seria che nell’Ottocento era ancora sconosciuta. Inorriditi, i genitori videro solo una neonata ricoperta di peli. Poi, dopo poco tempo, si resero conto di poter usare la loro figlioletta come fonte di ricavo. Fu così che divenne la donna barbuta più famosa al mondo.

Annie Jones Elliot nacque in Virginia il 14 luglio 1865, come ricorda il sito Human Marvels. Ancor prima di compiere un anno, i suoi genitori decisero di affidarla al celebre circo Barnum, dietro un compenso di 150 dollari a settimana. A soli nove mesi, la piccola venne ribattezza bambina Esaù per via dei peli che ricoprivano il suo corpo. Il riferimento era al celebre personaggio biblico, figlio di Adamo, ricoperto da una fitta coltre di peli.

A soli cinque anni, Annie Jones aveva già baffi e basette ed era conosciuta negli spettacoli come la bambina barbuta. Era ancora piccola quando venne rapita da un medico frenologo di New York: tempo dopo, la polizia la trovò a una fiera religiosa, dove si stava esibendo. L’uomo sosteneva che fosse sua figlia, ma il caso finì in tribunale.

Molto probabilmente si era trattato di una mossa pubblicitaria organizzata proprio dal circo Barnum per rendere la piccola ancora più famosa. In ogni caso, quando la portarono in aula per testimoniare, Annie Jones vide i suoi genitori e corse subito da loro. Il giudice dichiarò la questione chiusa e la bambina tornò a esibirsi al circo.

Da adulta, Annie Jones divenne la donna barbuta più famosa degli Stati Uniti, oltre che la portavoce degli altri personaggi eccentrici del circo Barnum. Fu proprio lei a chiedere di abolire dalle locandine la parola freak, con cui venivano etichettati da tutti.

Nel 1881 si sposò con Richard Elliot, un musicista del circo, che lasciò nel 1895 per il suo primo amore, William Donovan. I due iniziarono a esibirsi da soli, come musicisti, e girarono l’Europa. L’uomo morì poco dopo, lasciandola vedova. Lei morì di tubercolosi nel 1902: aveva solo 37 anni.

Nella gallery sottostante potete vedere gli altri “freak” del circo.

Annie Jones, la triste storia della bambina barbuta

Annie Jones, la triste storia della bambina barbuta
Foto 1 di 10
x