logo
Galleria: Alessandro Canino, il ragazzo che cantava “Brutta” è diventato grande

Alessandro Canino, il ragazzo che cantava “Brutta” è diventato grande

Alessandro Canino, il ragazzo che cantava "Brutta" è diventato grande
Foto 1 di 10
x

Sembra una vita fa quella prima volta che abbiamo visto Alessandro Canino al Festival di Sanremo. Per alcune di noi è stata l’unica, altre invece hanno continuato a seguirlo, magari a sprazzi, durante il percorso della sua carriera. Tanto che, almeno una volta, ci saremo chieste: ma è stato una meteora? No, Alessandro Canino non è stato affatto una meteora, come si legge chiaramente sulla sua pagina Wikipedia. Ha lavorato silenziosamente sulla musica in tutti questi anni, senza grandi clamori, lontano dalle luci del gossip. E in tante lo ricordiamo con affetto, anche per via di questa sua discrezione.

Natalia Estrada, le due vite di una showgirl che ha cambiato strada

Natalia Estrada, le due vite di una showgirl che ha cambiato strada

Ma soprattutto ci ricordiamo ovviamente di Brutta, il brano che lo ha fatto conoscere a tutti, quello portato alle Nuove Proposte di Sanremo 1992. E che parlava di una ragazzina goffa e insicura che alla fine trovava il ragazzo che invece la vedeva così com’era – e non era poi affatto brutta. Tutte, da ragazzine, ci siamo sentite così almeno una volta, e ci siamo identificate in quella canzone. Forse è per questo che di Alessandro Canino ci ricordiamo ancora con affetto. Ma dov’è ora e che cosa fa? Sfogliate la gallery con noi per scoprirlo.