logo
Galleria: La bellezza della gente che si incontra in aeroporto di “100 Faces 100 Countries”

La bellezza della gente che si incontra in aeroporto di “100 Faces 100 Countries”

La bellezza della gente che si incontra in aeroporto di "100 Faces 100 Countries"
Foto 1 di 21
x

Gli aeroporti sono luoghi magici. Qui le persone si salutano, si incontrano, si riabbracciano. Tutto il mondo si dà appuntamento senza saperlo, contemporaneamente e in un solo luogo. È da qui che parte il progetto 100 Faces 100 Countries di un fotografo turco, Mustafa Çankaya, che ha ritratto le persone che fanno scalo, partono o arrivano all’Atatürk Airport di Istanbul.

Vedo migliaia di volti differenti di passaggio ogni giorno – ha spiegato l’artista a BoredPanda – di tutte le culture e da tutte le parti del mondo. È una specie di tesoro per un fotografo come me! Questo mi ispira a combinare la mia passione per la fotografia con il mio lavoro all’aeroporto, per creare un nuovo progetto chiamato 100 Faces 100 Countries. Quasi ogni giorno, passeggio nella sezione transito dell’aeroporto cercando di trovare la faccia giusta. La persona che io decido di fotografare deve essere differente in qualche modo. Potrebbe essere il suo taglio di capelli o il vestito, ma la cosa più importante è l’atmosfera che si instaura tra me e questa persona.

Come in The terminal, la storia di Hassan, costretto a vivere in aeroporto

Come in The terminal, la storia di Hassan, costretto a vivere in aeroporto

Il progetto fotografico è partito a marzo 2018 e ora consta di 117 ritratti di persone provenienti da 77 diversi Paesi – e mira a raggiungere i 100 Paesi. Sfogliamo insieme la gallery per scoprire alcuni di questi volti nelle immagini.