logo
Stai leggendo: Il cioccolato migliora la memoria!

Il cioccolato migliora la memoria!

Uno studio condotto dalla Harvard Medical School di Boston lo conferma: il cioccolato fornisce un valido supporto alle abilità cognitive!
(foto:Web)
(foto:Web)

Gli studi scientifici degli ultimi periodi si stanno sempre di più concentrando sulle proprietà benefiche del cioccolato: sembra che questo delizioso alimento – oltre a combattere l’ipertensione arteriosa grazie agli antiossidanti che inibiscono l’effetto negativo dei radicali liberi, contrastare l’invecchiamento della pelle, favorire il risveglio della libido e aiutare a dimagrire (purché sia fondente e privo di zuccheri aggiunti) – abbia risvolti positivi sulle abilità cognitive! Lo studio condotto  dalla Harvard Medical School di Boston, guidato dalla dottoressa Farzaneh A. Sorond, ha dimostrato che il cioccolato fornisce un supporto valido per mantenere il cervello in forma!

L’esperimento ha riguardato sessanta persone di circa 73 anni (non affetti da demenza senile) che per 30 giorni hanno bevuto due tazze di cioccolato caldo al giorno: a metà degli individui è stato offerto del cioccolato arricchito ulteriormente in flavonoidi, sostanze antiossidanti presenti nei vegetali e nel cacao. Comparando i risultati di test utili a verificare le abilità mnemoniche e cognitive a cui sono stati sottoposti i volontari sia prima che dopo l’esperimento, è risultato un effettivo miglioramento soprattutto in 18 soggetti che all’inizio presentavano un afflusso di sangue al cervello non sufficiente; per i soggetti che avevano un flusso sanguigno nella norma, invece, non sono stati riscontrati significativi cambiamenti. Nessuna differenza riscontrata tra i soggetti che avevano bevuto cioccolato “rinforzato” ai flavonoidi e quelli che avevano fatto uso della bevanda “normale”: questo potrebbe indicare che la proprietà benefica del cioccolato non derivi dai flavonoidi ma da un altro elemento.

Ricapitolando, con il cioccolato possiamo: mantenere giovane la nostra pelle, dimagrire, migliorare l’umore (e quindi non solo il corpo ma anche lo spirito), risvegliare i desideri sessuali, combattere l’ipertensione arteriosa e migliorare anche la memoria e le altre abilità cognitive. Cosa vogliamo di più? Certo, non bisogna abusarne: non pensate di imbottire il vostro partner di cioccolato per potervi ritrovare uno stallone passionale e irrefrenabile oppure di impinzarvi con il dolce nettare degli dei per diventare mostri di intelligenza o modelle dal fisico mozzafiato perché si potrebbe andare incontro a serie conseguenze! Comunque, questi numerosi studi ci dimostrano che, se riusciamo a mantenere il controllo della situazione, possiamo davvero lasciarci andare ai piaceri della vita…e non è poco!

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...