5 consigli su come scegliere le scarpe col tacco perfette

Stiletto, pump, kitten, block, slingback… le scarpe col tacco sono disponibili in tantissimi tipi e modelli. La buona notizia è che trovare quello perfetto per noi è possibile. La notizia anche migliore è che oggi vi sveliamo i 5 segreti per farlo.

Il guardaroba delle scarpe di Carrie Bradshaw in Sex and The City, in cui fanno bella mostra di sé centinaia di tacchi di ogni foggia e colore, è il sogno di molte. Nella realtà, però, dobbiamo fare i conti con armadi angusti, appartamenti da condividere e sì, anche con il conto in banca. Scegliere il paio perfetto è quindi fondamentale. Ma come farlo?

Tacco alto o basso? Stiletto o block? Quale modello non può proprio mancare nell’armadio? E se sono scomode? E se poi non riesco ad abbinarle e le abbandono nello sgabuzzino? Sono alta 1,75/ho il fisico a pera/ho le spalle larghe: posso mettermi i tacchi? Se sì, quali?

Basta scervellarsi. Oggi vi sveliamo i 5 consigli definitivi per scegliere le scarpe col tacco perfette, rispondendo alle domande più comuni tra gli utenti di Escarpe, e-Commerce internazionale presente in 17 paesi, che sono le stesse che si pongono tantissime persone fuori e dentro il web: quando si parla di calzature, infatti, i dubbi non conoscono confini, né latitudini.

1. Esistono scarpe con il tacco comode?

Anche voi conoscete quella persona capace di portare un tacco 12 per 24 ore filate senza lamentarsi una volta mentre voi dopo mezz’ora state già maledicendo il momento in cui avete abbandonato le sneakers? Niente paura: non tutto è perduto.

Se è vero che quando si tratta di scarpe con il tacco entrano in gioco anche l’allenamento, la resistenza e la sensibilità personale, è altrettanto vero che a fare la differenza sono soprattutto il tipo – e l’altezza – del tacco, oltre alla qualità della scarpa, sia in termini di conformazione che di materiali. Quindi, la risposta è sì: le scarpe con il tacco comode esistono (e sono belle!). Non sono solo una leggenda metropolitana, ma sono tra noi e anche voi potete averle.

Come? Innanzi tutto, come dicevamo, facendo attenzione al design e ai materiali: a rendere difficile portare a lungo alcuni tipi di scarpe non è solo un tacco vertiginoso, ma anche, ad esempio, la rigidità della suola. Non è detto, quindi, che solo i tacchi bassi e larghi siano garanzia di comfort. È importante anche che il tacco sia ben posizionato, in modo da non sbilanciare il corpo, e che la punta lasci sufficiente spazio alle dita.

Anche il modello, ovviamente, può essere determinante. In questo caso, le misure contano: non tanto (o non solo) quelle del tacco, però. Il trucco per scoprire se una scarpa col tacco è comoda o meno, infatti, secondo la editor di Glamour Leah Melby Clinton è misurare la distanza tra la suola e il tacco. Più è grande, più la scarpa sarà comoda, perché è da questa che dipende la pendenza della scarpa. Maggiore sarà l’inclinazione e maggiore sarà il peso che dovranno sopportare le dita dei piedi, viceversa il peso sarà ben distribuito dalla caviglia alla punta. La distanza ideale? Minimo 3 centimetri, al di sotto dei quali il comfort diminuisce progressivamente.

2. Posso mettere le scarpe con il tacco anche se sono molto alta?

Potrebbe sembrare superfluo da dire, ma mai come in questo caso repetita iuvant: non c’è qualcosa che si può mettere o non mettere sulla base del nostro tipo fisico. Anche se alcuni capi possono valorizzarci più di altri, l’unica vera direttrice che dovrebbe guidarci quando facciamo acquisti è il nostro benessere e il modo in cui abiti e scarpe ci fanno sentire. Come non c’è alcuna regola che obbliga chi è più basso di una certa statura a indossare ogni giorno un tacco 15, niente condanna chi ha ricevuto il dono dell’altezza a indossare solo e soltanto ballerine per tutta la vita.

Diciamolo una volta per tutte: chiunque può, anzi deve, indossare i tacchi se lo desidera. Sì, anche chi è molto alta. E sì, anche i tacchi vertiginosi. È il momento di dire addio all’idea che si debba rinunciare a metterli perché “giraffone” o perché, magari, in questo modo si supera in altezza il partner.

Parlare di tacchi, poi, non significa per forza altissimi stiletto o plateau da capogiro: kitten, sling back, ballroom o rocchetto sono solo alcune delle opzioni di dimensioni “ridotte” disponibili per chi non vuole guadagnare troppi centimetri extra senza optare per le scarpe basse.

scarpe col tacco kitten Escarpe
Scarpe col tacco kitten – Fonte: Escarpa

3. Dove posso trovare scarpe con il tacco di marca a prezzi contenuti?

Se quello precedente era un consiglio dedicato solo ad alcune heellovers, questo è un suggerimento universale. Spesso, infatti, tra le scarpe col tacco perfette e i nostri piedi si frappone il portafoglio. Trovare scarpe di marca e di qualità senza spendere una fortuna, però, non è impossibile, e non solo negli outlet o nei negozietti vintage.

Come sempre in questi casi, è importante sapere dove cercare, per essere sicuri che risparmio sia sinonimo anche di affidabilità. Con quasi 90.000 modelli di oltre 1000 brand, un valido aiuto arriva da Escarpe, il miglior e-e-commerce di scarpe secondo le “Stelle dell’E-commerce 2022’, la classifica realizzata da L’Economia del Corriere della Sera in collaborazione con Statista.

In molti hanno paura di acquistare calzature online, magari perché spaventati all’idea di sbagliare numero o, semplicemente, che una volta indossate non siano come le avevano immaginate. Per ovviare a questo problema – oltre alla consegna veloce e al reso gratuito, che permettono di provare le scarpe quasi in tempo reale, come in negozio – chi acquista sul sito può trovare la misura perfetta grazie a tre regole d’oro per non diventare vittime di scarpe inadeguate.

La guida alle taglie non è una semplice tabella, ma un vero proprio vademecum di istruzioni per misurare accuratamente i propri piedi (sapevate che uno è spesso più lungo dell’altro?) ricalcandone la pianta su un foglio. Anche se conoscete il brand o avete provato modelli simili, è sempre bene ripetere la misurazione, per sicurezza: non tutte le scarpe vestono allo stesso modo e, anche se sembra difficile crederlo, la misura dei piedi può cambiare nel tempo.

4. Quali sono i modelli di scarpe must have che non passano mai di moda?

Finora abbiamo parlato di “scarpe con il tacco”, ma come ogni appassionata sa, di tacchi ce ne sono tantissimi tipi. Alcuni modelli diventano celebri per una stagione, poi cadono nel dimenticatoio (anche se, ricordate: nel mondo nella moda una scomparsa non è mai per sempre). Altri, invece, sono diventati dei veri e propri classici, capaci di resistere al tempo e ai trend del momento, e sono ormai accessori immancabili nel guardaroba. Quali sono?

Scarpe col tacco Stiletto Escarpe
Scarpe col tacco Stiletto – Fonte: Escarpe
  • Pump: nude, per un tocco discreto ma elegante, nere, intramontabili, rosse, per un tocco trasgressivo o colorate, per una dichiarazione di stile. Queste scarpe, una versione più grintosa delle altrettanto famose décolleté, slanciano la figura e allungano la gamba; inoltre, stanno bene sia con la gonna che con i pantaloni e possono essere abbinate a ogni tipo di outfit. Per questo, sono diventate il simbolo dei tacchi alti al punto che se vi chiedessimo di pensare o disegnare delle “scarpe coi tacchi”, molto probabilmente è qui che andrebbe la vostra mente.
  • Block heel: progettati per alleviare parte della pressione che i talloni causano sulla parte anteriore del piede, i tacchi larghi garantiscono maggiore equilibrio e comfort. Comodità, però, non significa banalità: ideale per il lavoro, infatti, questo modello è perfetto anche per una serata fuori.
  • Sandali con tacco stiletto e cinturino alla caviglia: seducenti e femminili, sono un modello capace di rendere chic ogni look, dall’abito elegante al cropped jeans. Se temete lo stiletto, provate il modello con tacco a rocchetto o quadrato: meno centimetri, stessa eleganza.
  • Slingback con cinturino: questo modello è ormai un cult quando si parla di scarpe col tacco. Eleganti e raffinate, sono disegnate per allungare la gamba e accorciare il piede e sono molto femminili anche con tacchi in versione ridotta.
  • Tronchetti con tacco: i tacchi non sono solo per le occasioni speciali, ma anche un accessorio da indossare tutti i giorni. Versatili e capaci di adattarsi a diversi look, i tronchetti – dal tacco largo o a stiletto – si abbinano benissimo ai pantaloni eleganti a sigaretta, alle gonne, ai vestiti o alle jumpsuit, ma possono essere indossati anche con il più semplice dei jeans.

5. Come abbinare le scarpe con il tacco a un look casual?

Scegliere le scarpe con i tacchi perfette significa anche individuare un modello che sia versatile e che possa quindi essere adatto sia per un’occasione speciale che per valorizzare e dare un tocco di stile ai look casual.

In questo, le pump e le décolleté sono insuperabili: perfette sotto l’outfit più elegante, con un semplice abito nero sono intramontabili, ma è sufficiente abbinarle a jeans, maglia bianca e blazer per un outfit da tutti i giorni, disimpegnato ma raffinato, ma anche per un business casual perfetto per l’ufficio. Anche le slingback, però, sono calzature poliedriche, capaci da trasformarsi da chic a casual senza perdere la loro raffinatezza. Pantalone a sigaretta alla caviglia e camicia sono tutto quello vi serve per un look impeccabile ma non impegnativo.

Per non sbagliare, ricordate che l’abbinamento jeans+tacchi è una sicurezza quando si parla di casual chic e che in questo caso la versatilità è massima perché, dai mom jeans ai cropped, non c’è modello che non possa essere valorizzato dal giusto tacco.

Un altro trucco per sfumare l’effetto glamour del tacco in un casual è abbinarlo con maglie, camicie o maglioni morbidi. Se vi sentite in vena di osare, nemmeno l’abbinamento con joggers o capi cozy è bandito e, anzi, è sfoggiato anche da tantissime celebrities.

Ovviamente, più impegnativo è il tacco e più difficile sarà abbinarlo con un outfit casual: in questo caso, invece di smorzare fatene un elemento di stile giocando con colori e texture. Se invece volete un effetto soft e sobrio, colori nude e il classico nero sono la via maestra.

articolo con contenuti promozionali

Articolo originale pubblicato il 26 Ottobre 2022

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!