Abbandonare i social media: sì o no? È una domanda a cui un numero sempre maggiore di italiani risponde affermativamente. Secondo il Digital Consumer Trends Survey 2021 di Deloitte, infatti, il 22% degli intervistati ha affermato di aver abbandonato definitivamente almeno un social network nel corso del 2021.

Facebook, in particolare, è stato abbandonato da più del 20% degli italiani, non solo per le preoccupazioni legate alla privacy e ai rischi legati alla diffusione di dati personali, ma anche per il sempre maggiore diffondersi di fake news e truffe, ma anche di contenuti che vengono percepiti come noiosi e poco interessanti.

Lasciare i social network, però, può essere una scelta anche per combattere un modello di business basato sul generare dipendenza e sfruttare senza troppi scrupoli l’attenzione degli utenti per farne dei target da esporre a messaggi pubblicitari o politici.

Secondo Jason Lanier, uno dei protagonisti del documentario Netflix The Social Dilemma e autore di Dieci ragioni per cancellare subito i tuoi account social, ci sono ottime ragioni per resistere al totalitarismo cibernetico:

  1. Stai perdendo la libertà di scelta;
  2. Abbandonare i social media è il modo più mirato per resistere alla follia dei nostri tempi;
  3. I social media ti stanno facendo diventare uno stronzo;
  4. I social media stanno minando la verità;
  5. I social media tolgono significato a quello che dici;
  6. I social media stanno distruggendo la tua capacità di provare empatia;
  7. I social media ti rendono infelice;
  8. I social media non vogliono che tu abbia una dignità economica;
  9. I social media stanno rendendo la politica impossibile;
  10. I social media (ti) odiano nel profondo dell’anima.

Meglio per sempre o solo per un po’ di tempo?

Qualunque sia il motivo dietro la scelta di abbandonare i social network, chiunque si trovi a prendere questa decisione deve prima scegliere se farlo in maniera definitiva o temporanea. Probabilmente, chi lo fa come scelta etica opterà per la prima soluzione, ma ci sono molti in casi in cui quello dai social potrebbe essere un allontanamento solo momentaneo. La cancellazione definitiva, infatti, non lascia spazio a ripensamenti e in molti casi potrebbe essere una soluzione troppo drastica.

Ci sono persone che scelgono di fare un digital detox mirato e abbandonare i social media solo per un periodo, magari perché poco interessati ai contenuti proposti o, viceversa, perché sentono di non avere un rapporto sano con i social e temono di sviluppare una vera e propria dipendenza ma vogliono avere la possibilità di recuperare i propri account quando lo desiderano.

Dipendenza da cellulare, come capire se ce l'hai e se è il caso di farti curare

“Mettere in pausa” gli account social invece che cancellarli può essere una scelta anche per chi pensa di averne bisogno in futuro, magari per motivi professionali, o per chi non vuole perdere lo storico della propria presenza digitale. Questa può essere anche la scelta giusta per chi ha bisogno di eliminare le distrazioni per un periodo di tempo limitato e concentrarsi su un progetto o un aspetto della propria vita ma non vuole dire addio per sempre al suo io digitale.

Come fare ad abbandonare i social network

Una volta presa la decisione, abbandonare i social network è relativamente semplice: basta seguire le procedure guidate che ciascuna piattaforma mette a disposizione, generalmente nella sezione Account delle Impostazioni, selezionando in via preliminare se si desidera mettere sotto ghiaccio l’account per poterlo recuperare in seguito o se si preferisce un addio definitivo.

Nel secondo caso, quasi tutte le piattaforme richiedono un’ulteriore conferma via mail e prevedono un periodo (generalmente di 28 giorni) durante il quale è possibile tornare sui propri passi.

Se si opta per una cancellazione definitiva, Facebook e Instagram permettono di scaricare i dati del proprio account (tra cui messaggi, foto, post e video) prima dell’operazione, in modo da non perdere i contenuti condivisi.

Abbandonare i social network: 5 vantaggi

1. Aiuta la tua salute mentale

Le persone che usano i social media in modo eccessivo sperimentano livelli più elevati di ansia, depressione, solitudine e FOMO, la fear of missing out, la paura di rimanere tagliati fuori dai contesti visibili tramite i Social Network.

Viviamo negli anni del doomscrolling e può farci molto male: come difenderci

2. Migliora l’autostima e il rapporto con il proprio corpo

Vedere costantemente foto di persone che si presentano come più felici e “migliori” può farti sentire invidioso e in alcuni casi, farti sentire inutile e frustrato. Non solo: i social media contribuiscono a plasmare il nostro concetto di bellezza e molte ricerche mostrano chiaramente che l’esposizione ai social contribuisce a sviluppare insoddisfazione verso il proprio corpo e disordini alimentari

3. Migliora la memoria e la capacità di attenzione.

I social media possono distorcere il modo in cui ricordiamo le cose e renderci facilmente distratti. Inoltre, sei troppo preoccupato di scattare la foto fantastica per il tuo Instagram, non vivi pienamente quel momento in tutte le sue sfumature.

4. Ti aiuta a risparmiare.

Negli ultimi anni, i social media sono diventati una macchina per fare soldi e mano che le società di social media trovano nuovi modi per monetizzare gli utenti, i tuoi dati diventano sempre più preziosi. Senza social, hai meno probabilità di effettuare acquisti d’impulso e non sei costantemente bombardato da ads.

5. Aumenta la produttività.

Controllare Facebook, Instagram o TikTok ogni pochi minuti fa perdere tempo e diminuisce la produttività. Uno studio dell’Università del Maryland ha rilevato che le persone che si sono astenute da Facebook sono state in grado di completare un’attività il 13% più velocemente rispetto a quelle che non lo hanno fatto.

Articolo originale pubblicato il 10 Giugno 2022

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!