C’è chi, a forza di chiedere il perdono, dà l’impressione che abusi di questa espressione e che la consideri quasi uno scaricabarile. Poi possiamo imbatterci nella situazione diametralmente opposta (e forse più comune): per alcune persone, pur ritrovandosi in una situazione di torto, chiedere scusa pare la più impossibile delle imprese.

Alcuni, vuoi per una componente dannosa di orgoglio e di amor proprio, pur di far fuoriuscire la parola “scusa” dai propri denti preferirebbero continuare la discussione a spada tratta oppure tenere il muso lungo per giorni.

Perché le Donne Chiedono Sempre Scusa? Ecco Come Liberarsi della "Sorry Syndrome"!

Un litigio può essere provocato da varie situazioni: malintesi, azioni recepite nel modo sbagliato, sia in contesti di coppia, familiari o nella compagnia di amici. E spesso basterebbe quella magica parola a far ritornare il sereno dopo la tempesta.

Ma come mai chiedere scusa richiede uno sforzo così titanico?

Chiedere scusa: i motivi per cui è difficile

chiedere scusa
Fonte: Foto di Vera Arsic su Pexels

Partiamo dal presupposto che chiedere scusa è effettivamente la cosa più difficile da compiere: si deve mettere da parte l’orgoglio, ci si mette in discussione. Certamente perché provoca quella sensazione di pesantezza sul petto che ci fa sentire tremendamente in colpa, e allo stesso tempo ci pone in una posizione “di svantaggio”.

È soprattutto complicato trovare un modo spontaneo per noi, che sia una lettera, un regalo, un semplice abbraccio, o qualunque altra cosa che ci permetta di chiedere il perdono con sincerità senza troppi giri di parole.

Per questo motivo ci possono dare una mano dei piccoli consigli, che vedremo tra poco.

7 consigli su come chiedere scusa

chiedere scusa
Fonte: Foto di Andrea Piacquadio da Pexels

La scrittrice Jen Kim, sul sito Psychology Today, offre una sua personale lista dei 7 modi migliori per chiedere scusa, sempre a patto che sia fatto con sincerità. Approvato dagli esperti!

1. Spiegare il proprio errore

Dare una spiegazione a ciò che è stato fatto significa riconoscerlo. Questo è il primo passaggio in assoluto per avviare un dialogo riconciliatorio con la persona che si è sentita ferita.

2. Essere sinceri

Si dà per scontato che la sincerità sia presente come pilastro portante in questa situazione. Purtroppo, dobbiamo contraddirvi: la superficialità di alcune persone persone porta a far uscire di bocca scuse poco o per nulla sentite, unicamente per togliersi una seccatura di dosso.

3. Chiedere finalmente scusa

Quando vi sentite davvero pronti, allora potrete chiedere scusa. Una volta detto, è rispettoso osservare e aspettare la reazione dell’altro. Perché è vero anche questo fatto: chiedere scusa è difficile, perdonare lo è altrettanto.

4. Non pensare alle scuse come una sconfitta

Ovvero, non bisognerebbe interpretare le scuse come una resa. Molti dopo aver chiesto scusa si sentono in difetto, quando in realtà significa aver raggiunto un certo grado di maturità, il che fa solamente onore.

5. Non incolpare sé stessi

Questo è un problema per le persone più ansiose, che tendono a rimuginare su quello che hanno fatto di sbagliato e incolpandosi eccessivamente per il loro comportamento. Ricordiamo invece che, dopo delle scuse sentite, è normale sentire il peso della colpa.
È una questione di tempo, ma si sa: il tempo a volte è la migliore medicina.

Chi sono gli emotivi anonimi e quando l'emotività diventa qualcosa da curare

6. Una sola scusa a volte non è abbastanza

È bene prepararsi all’eventualità che potremo ripetere lo stesso sbaglio altre due, tre volte. Non è un discorso di menefreghismo (persone del genere si individuano subito), magari si ricade in quello sbaglio perché il messaggio in precedenza non è stato ben recepito.
Sbagliare è umano. E se siamo affiancati da una persona che ci conosce e ci vuole bene, il perdono può arrivare quando meno ci si aspetta.

7. Cambiare per migliorare

Si tratta di un passo che fa la differenza. Oltre alle scuse, si rivela importante spiegare al nostro interlocutore cosa cambieremo del nostro comportamento in modo da non ripetere più l’errore, o al fine di ripeterlo il meno possibile.

Non dimentichiamolo, in ogni caso: sbagliare è umano.
Ma chiedere scusa e perdonare sono la prova più lampante di umanità.

Articolo originale pubblicato il 16 Marzo 2020

La discussione continua nel gruppo privato!