logo
Stai leggendo: Shopping online: breve guida per acquisti sicuri

Shopping online: breve guida per acquisti sicuri

Lo shopping online fa risparmiare tempo ma le fregature sono sempre in agguato. Ecco alcuni consigli per acquistare in sicurezza ed evitare brutte sorprese.
shopping online

Gli e-commerce si moltiplicano, le sponsorizzazioni pure e con essi le tentazioni. Ogni volta che si accede a un social o si apre una pagina web si è sommersi di pubblicità che rimandano a siti dove fare shopping online ed ecco che, improvvisamente, le “necessità” o presunte tali si moltiplicano a dismisura. Quel paio di jeans in saldo, quelle scarpe che nei negozi è impossibile trovare, quella camicetta indossata dalla fashion blogger del momento: ed ecco che si è già con la carta di credito in mano pronte a fare l’acquisto!

Ma prima di farsi prendere la mano e svaligiare il conto, in preda alla frenesia del momento, è meglio avere chiare alcune cose per muoversi con sicurezza nel mondo dello shopping online ed evitare così brutte sorprese o acquisti inutili.

Shopping online: vantaggi e svantaggi

Avere tutto a portata di click è una comodità non indifferente. Niente code alle casse, nessuna fila per i camerini: basta guardare le foto, scegliere e pagare, per ricevere comodamente la merce a casa propria, in pochi giorni.

Ma anche lo shopping online ha i suoi lati negativi. Sicuramente a creare problemi è il non poter misurare gli abiti che si intende acquistare. Destreggiarsi nel mondo delle taglie non è così semplice: tabelle, centimetri, sigle, confronti tra misure. Soprattutto sui siti stranieri la size guide è quella che mette più in difficoltà e che porta il più delle volte a desistere dall’acquisto. Ricordate che:

  • la circonferenza dei fianchi si misura dal punto in cui sono più larghi;
  • la vita si misura nel suo punto più stretto;
  • il seno si misura nel punto in cui la circonferenza è più sporgente;
  • le spalle si misurano dall’una all’altra, nel punto dove solitamente si trova la cucitura delle magliette.

Un consiglio prezioso è acquistare la taglia più grande, se si è indecisi tra due misure. Di grande aiuto sono le foto, ovviamente: dunque meglio diffidare di capi mostrati in fotografie di bassa qualità o di siti che al posto delle foto mettono disegni. Tessuto, stampe e dettagli devono essere ben in evidenza.

E poi ci sono le spese di spedizione, in alcuni casi piuttosto considerevoli, in altri irrisorie. Il più delle volte con acquisti minimi di 50-70 euro sono gratuite, dunque una buona strategia è cumulare gli acquisti o farne uno unico tra amiche, così da dividere le spese o, appunto, annullarle con un acquisto di importo più elevato.

Shopping online: i siti più sicuri

Zalando, Asos e Bon Prix vendono capi di abbigliamento per ogni tasca, mentre per l’abbigliamento di lusso (Gucci per intenderci) ci sono siti come Net-a-Porter My Theresa.

La maggior parte dei brand più famosi ha ormai, sui rispettivi siti, una sezione dedicata agli acquisti online: Zara, Mango, Bershka, Pull&Bear.

A parte questi siti di fama ormai acclarata, ce ne sono ovviamente molti altri. Fidarsi o no? Questo è il dilemma!

Sicuramente un buon parametro per farsi un’idea sono le recensioni lasciate dagli altri utenti, le loro esperienze in merito a tempi di spedizione e qualità della merce. Un altro parametro è la corrispondenza tra la categoria di prezzo online e quella in negozio: meglio diffidare dei siti che propongono abiti firmati a prezzi davvero stracciatissimi.

La URL del sito va accuratamente letta, perché alcuni siti tendono a spacciarsi per siti ufficiali di determinati brand anche quando non lo sono. Dunque attente alle URL strane, piene di numeri o lettere messe a caso, soprattutto nel dominio principale.

La modalità di pagamento può generare un po’ di preoccupazione e diffidenza, visto che le truffe online sono dietro l’angolo. Un metodo molto sicuro è PayPal ma anche la carta prepagata, che può essere di volta in volta ricaricata secondo le esigenze, appositamente a seconda dell’importo dell’acquisto. In linea di massima, comunque, ormai tutti i siti accettano tutte le carte di credito, in pochi, invece, propongono anche la modalità di pagamento in contrassegno.

Shopping online: i siti low cost

Zaful, Wish, Shein e Alibaba sono siti cinesi low cost. Il pro è il prezzo bassissimo della merce, i contro i tempi di attesa piuttosto lunghi e la qualità dei prodotti. A volte possono rivelarsi una spiacevole sorpresa, rivelando una certa discrepanza tra l’articolo mostrato in foto e quello che effettivamente ci si ritrova poi addosso. Dunque valutate sempre bene questa tipologia di acquisto.

Propongono prezzi convenienti anche Zalando, Asos, Bon Prix, eBay e Amazon, con una ricchissima scelta di prodotti di ogni tipo: abbigliamento, accessori, intimo, scarpe…

Shopping online: 4 consigli per acquistare in tutta sicurezza

Per acquistare online in tutta sicurezza ed evitare di inciampare in spiacevoli inconvenienti ci si può affidare ad alcune linee guida che permettono di evitare queste brutte sorprese.

1. Le offerte

shopping online
Fonte: iStock

Prima di acquistare confrontate le offerte proposte su più siti, senza fretta. Alcuni siti fanno leva su questo dettaglio, per esempio specificando che l’articolo è in esaurimento o mettendo un timer, elementi che è meglio ignorare. Anche quando l’articolo è di incerta provenienza o proposto a un prezzo davvero troppo stracciato e fin troppo vantaggioso, è meglio diffidare. Gli sconti sono certamente allettanti, ma è meglio non farsi ingannare: si rischia di acquistare qualcosa di cui poi non si ha effettivamente bisogno o che non fa al caso nostro.

2. Affidabilità del sito

Un’accortezza per constatare l’affidabilità del sito è accertarsi che si utilizzi il protocollo sicuro SSL per la trasmissione dei dati: è riconoscibile dal simbolo di un lucchetto nella barra di indirizzo dei browser.

3. Tempi di consegna

shopping online
Fonte: iStock

Controllate i tempi di consegna e le spese di spedizione offerte dal sito, così da essere sicure che la merce arrivi in tempo (soprattutto se si tratta di un regalo o di un acquisto per un’occasione specifica) e che non ci siano costi aggiuntivi sul prezzo preventivato.

4. Diritto di recesso

Sugli acquisti online vale sempre il diritto di recesso, ma se cambiate idea va esercitato comunicandolo entro 14 giorni dalla data di consegna del prodotto.

Rating: 4.0/5. Su un totale di 2 voti.
Attendere prego...