logo
Stai leggendo: La teoria sul finale di Biancaneve che distruggerà la nostra infanzia

La teoria sul finale di Biancaneve che distruggerà la nostra infanzia

Scordatevi l'happy ending: questa nuova teoria sulla spiegazione del finale di Biancaneve vi lascerà davvero sconcertate (per usare un eufemismo)!

Una delle scene della nostra infanzia (o almeno di quelle di noi che amavano i film Disney, vale a dire… Tutte!) è quella del Principe che, arrivato in sella al cavallo, si china su Biancaneve dormiente nel giaciglio che i sette nani le avevano preparato e la bacia, risvegliandola dal sonno eterno in cui era precipitata.

Un finale davvero romantico, degno del più sentimentale “E vissero felici e contenti”; peccato che, oggi, c’è chi dubita dell’interpretazione di questo happy ending, dandone una versione del tutto nuova e, ahinoi, decisamente meno piacevole.

Che le vere storie “romanzate” poi da cartoni animati Disney riservassero spesso epiloghi più drammatici, spesso addirittura traumatici, dell’edulcorata versione cinematografica era cosa risaputa, ma certo in pochi pensavano che la spiegazione del finale di Biancaneve potesse essere un’altra.

Ebbene, secondo questa teoria, portata avanti dai fan nella sezione dei commenti di un articolo di Buzzfeed, Biancaneve sarebbe davvero morta, e il Principe non sarebbe altro che il “Triste Mietitore” che le dà il bacio della morte prima di portarla in paradiso.
Per citare Matt Morgan, che su Buzzfeed si definisce un vero esperto di Biancaneve, “Il principe dovrebbe essere un po’ come un angelo della morte, in pratica una versione più felice rispetto all’immagine raccapricciante che abbiamo della Morte”.

A supporto di questa macabra teoria ci sarebbe, continua Morgan, un’altra scena del film, quella in cui Biancaneve rischia di cadere nel pozzo che, guarda caso, coincide con la prima volta in cui vede il Principe.

Arriva su un cavallo bianco pallido (che è quello su cui la Morte era iconograficamente spesso raffigurata) e le dà il ‘bacio della morte’, che in passato era un modo attraverso cui la gente capiva se un caro era trapassato, ben prima che si imparasse a sentire il polso.

Siete già abbastanza traumatizzate? Beh, non è tutto: per Matt Morgan

Biancaneve e il Principe salutano i nani piuttosto che portarli con loro perché stanno andando da qualche parte in cui i vivi non possono andare, in paradiso, e in effetti nell’ultima scena del film vediamo una nuvola a forma di castello, circondata da una luce dorata.

Perfetto, dopo questa teoria resteremo scioccate a vita!

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...