logo
Stai leggendo: La nuova moda in fatto di turismo: i viaggi solidali

La nuova moda in fatto di turismo: i viaggi solidali

E' un fenomeno che ha visto un incremento negli ultimi due anni, ma sembra che si stia ampliando sempre di più, perchè è vero che agli italiani piace viaggiare, ma se riescono anche ad unire un progetto solidale la vacanza diventa veramente indimenticabile!

Sono sempre di più le persone, in particolar modo i giovani, che desiderano fare esperienze di viaggio particolari, contribuendo alla realizzazione di un’idea o un progetto in ogni parte del mondo. Cresce sempre di più la voglia di vacanze solidali, esperienze di viaggio che uniscono il turismo e la solidarietà.

Sono molte le località turistiche che presentano emergenze e situazioni poco conosciute alla massa e che non vengono neanche lontanamente menzionate nei cataloghi dei tour operators. Sono soprattutto nei paesi in via di sviluppo che è possibile fare una vacanza solidale.

Il turista che sceglie questo tipo di vacanza riuscirà ad unire all’esperienza culturale e di scoperta, attraverso delle escursioni turistiche, anche il lato solidale ed umano partecipando attivamente a progetti umanitari in tutto il mondo.

In linea di massima si viaggia per piccoli gruppi, mai più di 10/12 persone, accompagnati da mediatori culturali locali. La fascia d’età più rappresentata è tra i 25 e i 40 anni (46%), seguita dalla fascia dai 40 ai 60 anni con il 33%. I turisti provengono da tutte le parti d’Italia e nel 73% dei casi sono persone che si iscrivono individualmente.

Questo tipo di viaggio inoltre riscontra un forte interesse femminile, infatti il 70% delle persone che si iscrivono sono donne.

mani
  • Viaggi solidali (www.viaggisolidali.it), associazione che opera da parecchi anni nel settore
  • Gap Year (www.gapyear.it), onlus che ha come scopo quello di incentivare il volontariato internazionale e propone vacanze che prevedono una partecipazione attiva a progetti di sviluppo in tutto il mondo
  • Project Abroad (www.projects-abroad.it), oltre ad offrire la possibilità di una vacanza all’estero dà anche la possibilità di fare stage e collaborare con le persone del luogo in materie come sport, insegnamento, legge e medicina.

Pronte a partire per un’esperienza che vi cambierà?

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...