logo
Stai leggendo: Perché le persone che fanno gli addobbi natalizi presto sono le più felici

Perché le persone che fanno gli addobbi natalizi presto sono le più felici

Per voi le feste natalizie cominciano subito dopo quello di Halloween? Non disperate, non c'è nulla di strano in voi, anzi: secondo alcuni studi condotti da alcuni psicologi, chi addobba in anticipo la propria casa è la persona più felice. Com'è possibile? Scopriamolo insieme.

Siete delle inguaribili amanti del Natale che fin dai primi giorni di novembre sentono odore di festa? Per voi dicembre significa luci colorate, dolcetti di pan di zenzero e palline variopinte? Non disperate se gli altri non riescono a capire questa vostra ossessione, poiché secondo uno studio è del tutto normale, anzi… No, nessuno scherzo: se pensate di addobbare la vostra piccola dimora ancora prima del tradizionale 8 dicembre, siete senza dubbio non solo l’impersonificazione della dolce Cindy Chi Lou del film Il Grinch, ma anche le persone più felici.

A dirlo è uno studio condotto dallo psicologo Steve McKeown, fondatore della McKeown Clinic, il quale ha ammesso in un’intervista al sito internet UNILAD che chi rispolvera in anticipo l’iconico albero o le tipiche casette di marzapane lo fa per sentirsi soddisfatto e appagato con se stesso, oltre che per allontanare le preoccupazioni dalla vita adulta. Un modo, quindi, per ricordare i teneri momenti spensierati dall’infanzia, dove i doveri non erano così rigidi come ora.

In un mondo pieno di stress e ansia le persone amano associarsi a cose che le rendano felici e le decorazioni natalizie evocano i forti sentimenti dell’infanzia.

Ha spiegato il dottore al sito internet d’informazione, precisando che addobbare in anticipo la propria casa potrebbe quindi aiutarci a ritrovare il nostro bambino interiore.

Le decorazioni sono semplicemente un’ancora o un percorso verso quelle magiche emozioni di eccitazione dell’infanzia. Quindi rispolverare presto quelle decorazioni natalizie aumenta l’entusiasmo.

In fondo, siamo sincere, chi non torna un tenero infante preparando l’albero di Natale? Per non parlare poi, di tutte le canzoni a tema, impossibili da non cantare a squarciagola! Inoltre, come riportato da uno studio pubblicato sul Journal of Environmental Psychology, decorare la propria abitazione – soprattutto l’esterno – potrebbe essere un buon modo per apparire più amichevoli ai propri vicini di casa. Ma non solo: per alcuni il Natale può essere anche una grande fonte di nostalgia. A spiegare questo fenomeno è stata la psicoterapista Amy Morin sempre al sito internet UNILAD:

La stagione natalizia suscita un senso di nostalgia. La nostalgia aiuta a collegare le persone al loro passato e le aiuta a capire la loro identità. […] Potrebbe sembrare una sensazione agrodolce. Forse le vacanze servono a ricordare quando una persona cara era ancora in vita. O forse guardare un albero di Natale può ricordare a qualcuno com’era la vita quando credeva ancora a Babbo Natale.

Ha spiegato la dottoressa aggiungendo, inoltre, che prepararsi in anticipo alle feste natalizie potrebbe servire anche come ponte per collegare il presente con una persona care del passato (un parente, un amico o un genitore che non c’è più).

Per coloro che hanno perso una persona cara, le vacanze (natalizia, ndr.) possono servire come promemoria per i momenti felici avuti insieme a quella persona in passato. Decorare in anticipo può aiutare a sentirsi più connetti con la persona persa.

In sintesi, non c’è nulla di sbagliato se per voi le feste natalizie cominciano subito dopo quelle di Halloween. Se è la scienza a dirlo, perché smettere di farlo?

Rating: 4.5/5. Su un totale di 2 voti.
Attendere prego...