Il prossimo 17 marzo esce il nuovo film live action della Disney: si tratta del remake in questa versione de “La Bella e la Bestia“, il cartone animato che, nel 1991 – e anche dopo, soprattutto per chi è più giovane – ci ha emozionate e ci ha fatte innamorare, tanto che l’abbiamo rivisto nel tempo ancora e ancora e ancora. Per l’occasione, un albergo britannico ha pensato di organizzare qualcosa di molto speciale: un secondo lo stile del film. Si tratta del Kensington Hotel di Londra, che ha preparato un menu ispirato a “La Bella e la Bestia” per il tradizionale tè pomeridiano.

Il Kensington Hotel è un luogo molto chic della capitale britannica. Ma il successo dell’iniziativa ha letteralmente travolto questo luogo, che nei giorni scorsi ha diramato un avviso: la direzione ha deciso di prorogare il menù ispirato a “La Bella e la Bestia” fino a giugno, per far fronte alle numerosissime richieste. Ma non è bastato e così, attraverso un nuovo aggiornamento, tramite i canali social, la direzione dell’albergo ha spostato la proroga fino al prossimo novembre. Così, se vi trovate a Londra nel prossimo futuro, potete farci un pensierino, ma non senza prenotare per tempo.

UPDATE: Due to demand, we have very limited spaces available until November --------------------------------------------------Due to overwhelming demand, we have extended our 'Tale As Old As Time' #beautyandthebeast #afternoontea until the end of June. Spaces are limited.

Un post condiviso da The Kensington (@hotelkensington) in data:

Come racconta Cosmopolitan, l’hotel ha approntato un menù pop up dal titolo “Tale as Old as Time” (letteralmente “Il racconto vecchio quanto il tempo”), che è anche il titolo di una delle canzoni del film originale. Il menù si trova nel ristorante dell’albergo, Town House, e contiene numerosi piatti che si ispirano a molte scene, come quelle che vedono protagonisti Mrs Bric e Chicco. Il costo dell’intero servizio è di 38 sterline (poco meno di 45 euro), che salgono a 49 (circa 58 euro) se ci si vuole godere anche un flute di champagne. Appare un po’ costoso, ma in realtà si tratta di un’esperienza davvero unica, una di quelle per cui valga la pena dire: io c’ero.

Ecco le prime immagini di Emma Watson nei panni di Belle ne "La Bella e La Bestia"
10

Tra le cose che vengono servite ci sono: una gelatina dorata con vaniglia – al cui interno c’è un petalo di rosa – e un macaron a forma di palla di neve, che si ispira alla scena con la battaglia di palle di neve, a base di cocco e cioccolato. C’è anche una tortina al cioccolato con la faccia di Tockins e una mousse al cioccolato bianco, che si riferisce alla battuta «Try the Grey Stuff». E sì, rispetto all’originale, l’aspetto è decisamente più appetitoso. E il sapore golosissimo.

Non è la prima volta che ristoranti o locali traggono ispirazione da film o cartoni animati. Alcuni sono nati proprio dall’invenzione cinematografica. Come la Bubba Gump Gamberi, una catena di fast food con un menù di crostacei, che si trova, per esempio, negli aeroporti internazionali del continente americano. E che prende spunto dal premio Oscar “Forrest Gump”. Aveva destato enorme scalpore invece l’idea di aprire a Singapore un ristorante ispirato a “Orange Is the New Black“, serie ambientata in un carcere femminile: l’autrice del libro cui è ispirata la serie, Piper Kerman, ha contestato l’idea, che era nata a scopo promozionale in occasione dell’uscita della quarta stagione su Netflix l’anno scorso.

Principesse Disney: 11 Star che le hanno Incarnate (o che Sarebbero Perfette per Farlo!)
11

Quale che sia la vostra serie preferita o il film che più vi piace, crediamo che comunque quest’esperienza del tè come “La Bella e la Bestia” valga ampiamente la candela. Perché dà l’idea di tornare bambine per un pomeriggio – bambine nell’animo sì, ma con un portafoglio tale da permettersi l’esperienza con disinvoltura – ci porterebbe in un’atmosfera da sogno, in cui tutto è perfetto e tutto è possibile. L’idea del Kensington Hotel è a priori vincente proprio perché non ha età (anagrafica): ognuna di noi potrebbe decidere di prendere il tè con “La Bella e la Bestia” sentendosi perfettamente a proprio agio, in barba a ciò che dicono i propri documenti.

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!