logo
Stai leggendo: Qual è la canzone più ascoltata per fare sesso?

Qual è la canzone più ascoltata per fare sesso?

Spotify ha realizzato delle classifiche per farci sapere quale musica abbiamo apprezzato maggiormente nel 2016: ecco quali sono state le canzoni da sesso.
Canzoni da sesso
Fonte: Web

Esistono delle canzoni da sesso? Pare che esistano canzoni per ogni cosa. Ci sono canzoni motivazionali – e sì, “Don’t Stop Me Now” dei Queen è favolosa per questa funzione – ci sono canzoni rilassanti – negli anni ’90 abbiamo pensato che Enya fosse il top per questo ma probabilmente ci sbagliavamo – ci sono canzoni per il tempo libero, per il romanticismo e anche per il sesso. È come se la nostra vita fosse una grande colonna sonora di un film in cui siamo i protagonisti. E una scena di sesso, con o senza amore, richiede il giusto pezzo.

E beh, se la canzone non funziona, si può sempre provare con l’infallibile metodo della seduzione, come mostrato in questo video:

Ce l’hanno insegnato tutti i film e i telefilm che abbiamo visto: è come se non si possa fare l’amore senza le opportune canzoni da sesso. Ovviamente sì, si può anche avere un coito nel silenzio più assoluto, ma sembra noioso. Se avete mai visto “Zack e Miri – Amore a primo sesso” sapete di cosa stiamo parlando. Nella storia, Zack e Miri si conoscono da una vita e sono coinquilini, ma si ritrovano in tali ristrettezze da dover girare un film porno: quando finalmente fanno sesso scoprono l’amore, suggellato con una canzone dei Live, “Hold Me Up”. Romanticismo alle stelle, insomma, accompagnato da musica.

Quando si chiede alle persone quali canzoni da sesso preferiscano, il primo pensiero di tutti va però alla black music. Da Marvin Gaye a Barry White tutti pensano a blues, rithm’n’blues, soul, jazz, voci calde come quella di Ella Fitzgerald o Etta James. Ma la black music è una risposta facile, che tende a generalizzare. Invece Spotify ha realizzato una playlist in cui figurano le canzoni da sesso più popolari, ovvero i brani più scelti dagli amanti per suggellare i loro incontri amorosi. Ma quali sono questi pezzi? Tutto dipende da dove si vive in un certo senso.

Sì, perché Spotify ha realizzato delle vere e proprie classifiche che riassumono i pezzi più ascoltati nel 2016. Ci sono playlist praticamente per tutto: per autore, per genere, ma soprattutto per funzioni speciali e particolari. In pratica, Spotify ha pensato di evidenziare dei brani che vengono “usati” dagli utenti in certi momenti della loro giornata oppure in determinati stati d’animo. Quindi, accanto alle canzoni da sesso ci sono le canzoni più tristi, quelle per ballare ai party, quelle per fare ginnastica, quelle per scatenarsi e sciogliere tutta la tensione accumulata e quelle per giocare.

La canzone da sesso più popolare negli USA

Canzoni da sesso
Fonte: Web

La canzone da sesso più popolare negli Stati Uniti è Sex” di Cheat Codes e Kris Kross Amsterdam. Il brano conta circa 352 milioni di riproduzioni in tutto il mondo al momento in cui scriviamo. Si tratta di un pezzo di musica elettronica, a sfatare quindi il luogo comune che l’amore fisico richiederebbe strettamente la black music.

La canzone da sesso più popolare nel Regno Unito

Canzoni da sesso
Fonte: AP Photo/Sony Pictures

Cosa accade dall’altra parte dell’oceano Atlantico, in un’altra patria della musica internazionale ossia il Regno Unito? Nel Paese dei Beatles, dei Rolling Stones e di David Bowie, pare che per fare sesso amino ascoltare Rihanna. Ancora una volta una canzone a tema: si tratta di “Sex With Me” ed è una bonus track del suo ultimo album, “Anti Deluxe“, rilasciato proprio nel 2016. In altre parole, questo pezzo appena uscito ha fatto breccia subito nei cuori dei fan della cantante barbadoregna e non solo tra i fan probabilmente. I numeri parlano chiaro ancora una volta: “Sex With Me” è stato ascoltato oltre 58 milioni di volte: pensare che l’intera popolazione in UK conta 64 milioni di persona. Se ognuno degli ascolti si traducesse in un rapporto sessuale, be’, forse vorrebbe dire che le attività tra le lenzuola sono sempre molto amate da ampie fasce di popolazione.