logo
Stai leggendo: Suo figlio ha la distrofia: il papà crea splendidi costumi di Halloween per bambini sulla sedia a rotelle

Suo figlio ha la distrofia: il papà crea splendidi costumi di Halloween per bambini sulla sedia a rotelle

Ogni bambino desidera avere il suo costume di Halloween. Ed è esattamente questo che ha pensato Ryan, quando suo figlio, malato di distrofia, gli ha detto di volersi travestire da pirata. A questo papà speciale è venuta in mente un'idea meravigliosa: realizzare costumi per tutti i bambini sulla sedia a rotelle.
Fonte: magicwheelchair.org
Fonte: magicweelchair.org

Sta per arrivare la notte delle zucche, quella in cui grandi e piccini si divertono a trasformarsi in mostri e vampiri osando look spaventosi e make-up terrificanti. Insomma, Halloween è un appuntamento davvero molto atteso, e tutti i bambini preparano già molti giorni prima il proprio costume per andare in giro, casa per casa, a rivolgere la fatidica domanda “Dolcetto o scherzetto?“. Ci sono bambini, però, che troppo spesso rischiano di rimanere emarginati, e di osservare la festa in disparte: sono tutti quei bambini che, purtroppo, hanno disabilità fisiche e motorie che impediscono loro di muoversi in maniera autonoma, di camminare, molte volte anche di compiere dei movimenti semplici. Nonostante le difficoltà anche questi bambini vogliono godersi la notte di Halloween, divertirsi ed indossare il proprio costume, esattamente come tutti gli altri.

Ed è proprio questo che ha pensato Ryan Weimer, di Portland, Oregon, osservando il suo bambino, Keaton, a cui è stata diagnosticata l’atrofia spinale muscolare ad appena nove mesi. Ecco la sua fantastica storia.

1. La malattia di Keaton

Fonte: magicwheelchair.org
Fonte: magicweelchair.org

Affetto da una forma di distrofia muscolare che agisce sulle cellule motorie nel midollo spinale, Keaton non sarebbe stato in grado di camminare, mangiare autonomamente, neppure respirare. Ma Ryan, un infermiere di 38 anni, non voleva rassegnarsi all’idea che suo figlio agli occhi degli altri apparisse come “un disabile”, e ha sempre cercato di dargli la miglior vita e le migliori opportunità possibili. Così, quando a tre anni, a pochi giorni da Halloween, Keaton ha detto di desiderare di vestirsi da pirata, a suo padre è venuta in mente un’idea fantastica: costruire letteralmente un costume attorno alla sua sedia a rotelle, con tanto di scrigno del tesoro, pappagallo e bandiera nera. La foto del costume ha fatto il giro dei giornali locali e non solo, facendo venire a conoscenza in poco tempo la storia di Keaton e l’idea di suo padre.

2. I costumi per tutti i bambini su sedia a rotelle

Fonte: magicwheelchair.org
Fonte: magicweelchair.org

Ben presto sono stati in molti a chiedere aiuto a Ryan affinché realizzasse costumi di Halloween per altri bambini con disabilità motorie diverse e distrofia, tanto che per lui questa è diventata una vera e propria tradizione annuale.

Dopo qualche anno Ryan si è anche iscritto alla Stan Winston School of Character Arts, che si occupa di costruire accessori di scena, fondata dallo studio che ha dato vita, fra gli altri, ai cyborgs di Terminator e ai dinosauri di Jurassic Park. Ryan ha così potuto migliorare la propria abilità, costruendo draghi e mostri vari sempre più belli e realistici.

3. La fondazione

Fonte: magicwheelchair.org
Fonte: magicweelchair.org

Nel 2014 Ryan ha fondato la Magicwheelchair, un’organizzazione no profit che realizza costumi di Halloween per bambini con disabilità dai 5 ai 18 anni. Basata sulle donazioni e gestita da volontari (inclusi anche alcuni membri della Stan Winston), l’associazione investe ogni anno 4.000 dollari e circa 120 ore di lavoro per realizzare ogni costume.

Ma c’è di più: Magicwheelchair si sta espandendo rapidamente, tanto da essere passata da appena 6 team di volontari ai 20, sparsi da Los Angeles a New York, del 2016, con un sito ufficiale, Magicwheelchair.org, ed una pagina Facebook.

4. I progetti per il futuro

Fonte: magicweelchair.org
Fonte: magicweelchair.org

Il nostro scopo è realizzare un costume per ogni bambino sulla sedia a rotelle

L’obiettivo di Ryan è davvero chiarissimo, e i costumi che lui e il suo team realizzano sono davvero fantastici: dalle Tartarughe Ninja ai draghi di Dragon Trainer, dalla macchina dei Ghostbusters ad un cigno bellissimo per ballerine, ogni bambino può avere il suo costume di Halloween, creato su misura per lui.

Lo scopo di Ryan non è solo quello di creare un impatto positivo, ma anche di riuscire in qualche modo ad aumentare l’empatia delle altre persone, aiutandole a comprendere davvero quali sono i bisogni di questi bambini e delle loro famiglie. Che, in fondo, non sono poi tanto differenti: questi bambini, proprio come ogni altro bambino nel mondo, desiderano solo divertirsi, e non essere guardati perché “diversi” ma perché il loro costume di Halloween è “fantastico”.

Dietro i costumi e i sorrisi– dice Ryan- noi costruiamo una comunità. Aiutare gli altri è un sogno che si realizza

Noi, naturalmente, siamo tutte dalla parte di questo fantastico papà che ha realizzato il sogno del suo bambino (e di molti altri), e non vediamo l’ora di vedere quali altri meravigliosi costumi creerà per i prossimi Halloween!

Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...