logo
Stai leggendo: Dicono di No al Grande Matrimonio e Si Sposano 8 Volte in Giro per il Mondo

Dicono di No al Grande Matrimonio e Si Sposano 8 Volte in Giro per il Mondo

Perché scegliere un matrimonio che dura solo un giorno, quando si possono avere ben 8 cerimonie, spendendo di meno e viaggiando per il mondo? È quello che si sono chiesti anche Amelia e Brett, i quali hanno deciso di optare per delle nozze davvero non convenzionali.
Fonte: web
Fonte: web

Il momento del fatidico “mi vuoi sposare?” è emozionante e bellissimo, ma subito dopo inizia sempre un piccolo dramma: l’organizzazione delle nozze. La location, gli invitati, il menù, la chiesa e soprattutto il budget disponibile diventano pensieri fissi per la coppia, che dovrà destreggiarsi tra i desideri di una vita, i consigli dei parenti e le proprie disponibilità economiche. Non disperate: in fondo, però, nessuno ci obbliga ad avere un grande matrimonio classico, si può sempre optare per qualcosa di diverso, di più originale e persino di più divertente. Esattamente come hanno fatto Amelia e Brett.

Fonte: web
Fonte: web

Il loro piano originale era quello di sposarsi tranquillamente a casa, a Johannesburg, con una cerimonia tradizionale, ma la notizia che anche il fratello di Brett stava organizzando il proprio matrimonio nello stesso mese ha sconvolto i loro piani. Spinti dalla necessità di non costringere parenti e amici a una doppia spesa, i due hanno preferito rinunciare a una grande cerimonia e utilizzare i soldi messi da parte per celebrare otto piccoli matrimoni, in giro per il mondo.

Fonte: web
Fonte: web

Ebbene sì, accompagnati solo dal loro figlio di 5 anni, i due hanno viaggiato da un capo all’altro del globo, partecipando a 8 funzioni, nelle location più belle del mondo e spendendo solo 10.000 sterline (quasi 13.000 euro), quindi meno di quanto avrebbero speso per un matrimonio classico. Indossando ben 8 abiti da sposa diversi, Amelia assieme a Brett ha detto il fantomatico “sì” in Sudafrica, in Russia, in India, in Cina, in Nepal, nelle Mauritius, a Parigi e in Inghilterra.

Fonte: web
Fonte: web

“Non abbiamo dovuto pagare per gli altri il cibo, il bere e la festa. Abbiamo potuto spendere i soldi del matrimonio solo per noi stessi e il nostro viaggio attorno al mondo.”

“Noi viviamo per viaggiare e abbiamo preferito di gran lunga spendere questi soldi per il viaggio piuttosto che per una festa di un giorno.”

Fonte: web
Fonte: web

I due sono poi infine tornati a casa in tempo per le nozze del fratello di Brett, felici e contenti dei loro 8 mini-matrimoni. Certo, è stata una scelta non convenzionale quella di unire matrimonio e viaggio di nozze, e forse ha lasciato scontenti qualche “non-invitato”, ma dopotutto le uniche due opinioni che dovrebbero contare nella scelta del matrimonio sono quelle della coppia.

Anche a voi amiche piacerebbe un matrimonio (o meglio diversi mini-matrimoni) del genere? Sareste pronte a mollare invitati, ristoratori, bomboniere e tutto il resto, per prendere in mano la valigia e partire con il vostro Amore? Noi un pensierino lo stiamo facendo…