diredonna network
logo
Stai leggendo: Collezione Intimissimi autunno/inverno: troppo audace o senza tabù?

Animalier: dal leopardato al maculato, come indossare la tendenza urban jungle!

Oysho presenta l'anteprima primavera/estate 2017: scopriamo Midnight romance

Orecchini uncinetto: l'accessorio glamour per ogni occasione!

Pronovias 2017, abiti da sposa da sogno: scoprite con noi l'ultima collezione!

Microdermal: il piercing punto luce per farsi notare!

Collezioni San Valentino 2017: le proposte di Intimissimi e Calzedonia

Tra rouches e tessuti morbidi, ecco la nuova collezione Zara primavera estate 2017!

"Quando la tua ex ti scrive una lettera di scuse e tu gliela rimandi corretta" con la penna rossa

Violentata a 7 anni dal compagno della madre. Il processo dura 20 e l'accusa cade in prescrizione

Le ceneri dei defunti diventano vinili per dare ancora "voce" ai morti

Collezione Intimissimi autunno/inverno: troppo audace o senza tabù?

Intimissimi autunno/inverno osa e si espone con una collezione dall'allure bondage: pelle e pizzi very hot. Roba da Donne vuole conoscervi sentendo i vostri pareri. Sexy o hard?

Avevo visto la collezione autunno/inverno Intimissimi sul catalogo online il mese scorso e mi era sembrata la “solita” collezione con i tratti distintivi del brand. La settimana scorsa poi mi sono trovata ad entrare in uno dei negozi ed ho spalancato gli occhi.

In particolare la mia attenzione è stata rapita da due filoni della collezione: la capsule collection in pelle e quella in pizzo. La prima è composta da una serie di capi, tra cui slip e mini-corsetti, in pelle nera d’agnello. Reggiseni minimali anche per le taglia più grandi che lasciano troppo o troppo poco all’immaginazione. La “Nero Collection”, forse ispirata al best seller erotico del momento “50 sfumature di grigio”, ha decisamente un mood bondage. Vi posso assicurare che a vederla dal vivo è molto forte e sicuramente si adatta di più alle donne più trasgressive ed aggressive. Niente di soft insomma.

Sexy Luxury” invece è una linea che utilizza materiali più tradizionali ma non è meno sfrontata della prima. La password in questo caso è il pizzo. Capi interamente composti da questo materiale (sempre rigorosamente neri) e caratterizzati da laccetti che fasciano in molte parti il busto, quasi a creare forme geometriche di pelle sul corpo femminile.

Il capo più forte di questo filone della collezione è, senza dubbio, il completo intimo reggiseno/slip reso un tutt’uno da un laccetto in raso che divide il seno, continua attraversando tutta la pancia per poi perdersi sui fianchi. Sicuramente d’effetto.

Questa volta il mio articolo non vuole essere un informarvi di questo o consigliarvi quello, la collezione autunno/inverno Intimissimi è nei negozi già da un mese e sicuramente quasi tutte voi l’avrete almeno intravista. Ciò che mi interessa è conoscere le opinioni, i gusti e i segreti, se così si può dire, delle donne perchè è vero che la lingerie è pensata fondamentalmente per quando non si dorme da sole ma è importante seguire sempre ciò che si è.  A sentirsi a proprio agio ci si guadagna sempre, in ogni situazione.

Quindi…troppo audace o senza tabù?