diredonna network
logo
Stai leggendo: I Cani Sanno Riconoscere i Bugiardi e Perdere la Fiducia

Muore a 8 anni mentre va al concerto: le parole di Tiziano Ferro

"Non posso immaginare un mondo senza di te": il cantante dei Linkin Park suicida come Chris Cornell

Gli uomini preferiscono le donne formose. Ecco perché!

"Ci siamo conosciuti su un'app di incontri ed è successo l'imprevedibile"

Michelle e Aurora: 20 anni di tenerezze e complicità tra mamma e figlia

Carrie Bradshaw mood: su Amazon arriva la nuova linea di scarpe di Sarah Jessica Parker

Vestiti lunghi estivi 2017: tutte le tendenze e i modelli più belli della stagione!

La ginnasta: "Abusata per almeno 600 volte dai 13 anni dal medico sportivo"

"Mi staccava la pelle a morsi e mi strappò l'utero": quando la violenza è "normale"

Oroscopo dal 20 al 26 luglio - Come sopravvivere alle stelle

I Cani Sanno Riconoscere i Bugiardi e Perdere la Fiducia

I Cani sono in grado di riconoscere i bugiardi. Ecco lo studio che evidenzia questa caratteristica che, perchè no, potrebbe tornarci proprio utile.
(foto: Web)
(foto: Web)

I cani sono i migliori amici dell’uomo e proprio perchè lo conoscono così bene, sanno anche “fiutare” i bugiardi e perdere così la fiducia in loro.
Tutto questo è stato evidenziato da uno studio su questi animali e il loro comportamento nei confronti degli umani.
Pare quindi che i cani sappiano riconoscere se il loro interlocutore sta mentendo e di conseguenza perdere la fiducia in quella determinata persona.

Dei veri e propri detective per scoprire chi sono le belle persone che ci circondano e quali invece andrebbero evitate.

Secondo uno studio intitolato “Do dogs follow behavioral cues from an unreliable human?” (I cani seguono le indicazioni di persone inaffidabili?), pubblicato su Animal Cognition e realizzato da un gruppo di studiosi della Kyoto University, i cani sarebbero abilissimi ad individuare le bugie.

Lo studio effettuato sui cani è stato diviso in fasi diverse.

In primis i cani sono stati posti di fronte a due contenitori, uno vuoto e uno con del cibo.
Inizialmente sono stati spinti ad andare verso quello con il cibo, poi è stato mostrato quello vuoto.
Nella fase tre l’uomo ha spronato ad andare ancora una volta verso quello con il premio e successivamente i cani hanno seguito la sua indicazione.
In pochi si sono diretti verso le ciotole senza ascoltarlo.

Fiducia ✓

Nella seconda fase chi suggeriva la ciotola da scegliere, indicava quella vuota.
I cani in poco tempo hanno perso interesse verso l’attività e verso l’umano.

Fiducia persa.

Gli scienziati hanno dimostrato come i cani, nonostante una buona dose di fiducia iniziale verso chi gli sta di fronte, sono in grado di toglierla nell’immediato.

Che ne dite? Potete provare a portare il vostro amico a 4zampe al prossimo appuntamento per non rischiare di inciampare nel solito str***?!