diredonna network
logo
Stai leggendo: Saldi Anticipati: Ecco tutte Le Date Regione per Regione

Sabrina Vita da Strega, pronte per il reboot?

Gli Harry Potter Studios cercano personale: sfoderate le vostre bacchette

Oroscopo dal 21 al 27 settembre - Come sopravvivere alle stelle

Ryanair: tutti i voli cancellati e cosa fare se c'è anche il tuo

Lady Gaga, ricoverata per fibromialgia: "I dolori mi impediscono una vita normale"

William Pezzulo, sfigurato con l'acido dalla ex: "La violenza non ha sesso"

Caterina Balivo: "Perché ho chiamato mia figlia Cora"

"Sono diventata mora, ho tolto tacchi e lenti: così ho fatto carriera"

Ecco One Step 2: la mitica Polaroid è davvero tornata

Firenze, segrega la figlia per 4 anni e la dà in sposa per 15mila euro

Saldi Anticipati: Ecco tutte Le Date Regione per Regione

Stanno arrivando i Saldi: Ecco regione per regione quando inizieranno e quanto dureranno!
(foto: Web)
(foto: Web)

I saldi invernali arriveranno in anticipo, e noi, non possiamo che esserne contente.

Le Regioni hanno infatti deciso di anticipare i saldi a sabato 3 gennaio in alcune regioni, e poco dopo in tutte le altre.
Ad annunciarlo il presidente della Conferenza delle Regioni, Sergio Chiamparino. Una decisione presa dopo una consultazione tra i governatori che si sono trovati tutti d’accordo.

“Vogliamo permettere, dato il periodo, a consumatori e negozianti, di usare anche il week-end”

Lo shopping di Natale è infatti fermo e le vendite stanno andando male.

Confinprese ha accolto con favore la decisione della Conferenza delle Regioni:

“L’anticipo della data in modo da far coincidere l’avvio dei saldi invernali con l’inizio dell’ultimo week end delle festività natalizie, oltre ad avere un impatto positivo sul fatturato degli operatori retail, potrebbe avere innegabili vantaggi ai consumatori, consentendo loro di avere più tempo per valutare ed effettuare gli acquisti“.

ha dichiarato il presidente Mario Resca.

Ecco tutte le date, regione per regione:

Abruzzo: 5 gennaio per 60 giorni

– Basilicata: 2 gennaio – 2 marzo

– Calabria: 5 gennaio per 60 giorni

– Campania: 2 gennaio – 31 marzo

– Emilia Romagna: 5 gennaio – 5 marzo

– Friuli Venezia Giulia: 5 gennaio – 31 marzo

– Lazio: 5 gennaio – 15 febbraio

– Liguria: 5 gennaio – 18 febbraio

– Lombardia: 3 gennaio per 60 giorni

– Marche: 5 gennaio – 1 marzo

– Molise: 5 gennaio – 5 marzo

– Piemonte: 5 gennaio e per 8 settimane (fino al 28 febbraio)

– Puglia: 5 gennaio – 28 febbraio

– Sardegna: 5 gennaio – 5 marzo

– Sicilia: 5 gennaio – 15 marzo

– Toscana: 5 gennaio e per 60 giorni (5 marzo)

– Umbria: 5 gennaio e per 60 giorni

– Valle d’Aosta: 5 gennaio – 31 marzo

– Veneto: 5 gennaio – 28 febbraio

– Provincia di Bolzano: 5 gennaio – 16 febbraio

– Provincia di Trento: 60 giorni nel corso dell’anno