diredonna network
logo
Stai leggendo: Sammy Basso, Una Nuova Avventura Per Vivere Nonostante la Progeria

La scienza ha definito il numero massimo di ore lavoro al giorno per essere produttivi

Oroscopo dal 23 al 29 marzo - Come sopravvivere alle stelle

H&M primavera/estate 2017: scoprite con noi la nuova collezione!

Il Paese più felice del mondo non è più la Danimarca? E l'Italia a che posto è?

Disegna il tuo papà!? Il risultato è sorprendente (e dolcissimo)

Oroscopo dal 16 al 22 marzo - Come sopravvivere alle stelle

Divorziano dopo 19 anni: lui le invia questi fiori con questo biglietto

Dal satanismo al sesso: la bufala dei messaggi subliminali di Art Attack

Questa è la proposta di matrimonio più bella del mondo

Selfie con il morto: "With me", l'app che ti permette di essere accanto a chi non c'è più

Sammy Basso, Una Nuova Avventura Per Vivere Nonostante la Progeria

Sammy Basso, 19enne affetto da progeria, è pronto a sfidarsi un'altra volta e dimostrare a tutti quanto la vita è bella, nonostante le difficoltà.
(foto: Web)

Una storia tutt’italiana che ha tanto da insegnarci.
Sammy Basso è affetto da una rarissima patologia che si chiama progeria, una sindrome talmente poco diffusa che al mondo ne esistono solo 130 casi accertati.
Sammy ha 19 anni ed è originario di Tezze sul Brenta, un piccolo paese vicino a Vicenza.

(foto: Web)

Sammy è nato “vecchio” ovvero il suo corpo è molto simile a quello di una persona anziana: cute raggrinzita, artrite, calvizie e anche problemi di osteoporosi.
La sua mente però è al massimo della forma.
Da poco infatti il giovane si è iscritto all’università, sperando di riuscire a coronare il suo sogno e laurearsi.
La progeria purtroppo ha anche la controindicazione di accorciare il tempo di vita medio.

19 anni sono già un record.
La sua famiglia ha sempre combattuto e senza perdersi d’animo ha intrapreso un lungo viaggio fino a Boston, sede della Progeria Research Foundation che ha permesso a Sammy di sottoporsi ad alcune terapie sperimentali.

Nel 2005 i genitori, mamma Laura e papà Amerigo, hanno fondato l’Associazione Italiana Progeria Sammy Basso (A.I.Pro.Sa.B.), per dare risposte e far conoscere la malattia in modo più diffuso.
Il canale Nat Geo People (canale 411 di Sky, ore 21 per quattro puntate) ha deciso di fare un programma con Sammy protagonista girando gli Stati Uniti, da Chicago a Los Angeles, dove incontrerà indiani, amish e via dicendo.

Sammy infatti dice di avere da sempre la passione per gli indiani e per la storia.

“Il viaggio è sempre stato una metafora di vita”

e data la sua storia è un motto che calza a pennello!

Sammy, tutta la redazione di Roba da Donne è con te e pronta a seguirti nelle tue avventure.