diredonna network
logo
Stai leggendo: Carolina Marcialis e Guendalina Tavassi: è guerra tra le due su instagram

Carolina Marcialis e Guendalina Tavassi: è guerra tra le due su instagram

È il dibattito più seguito degli ultimi giorni su Instagram: la moglie di Cassano e la ex gieffina Guendalina Tavassi litigano sul social davanti agli occhi di tutto il popolo della rete.
(foto:Web)
(foto:Web)

È guerra su Instagram tra Guendalina Tavassi, ex gieffina, e Carolina Marcialis, la moglie di Antonio Cassano.

L’ex gieffina aveva scritto sul social “Io mi metterei con lui (Antonio Cassano) solo per schiacciargli i brufoli” e la social – risposta della moglie del calciatore non è tardata ad arrivare: “Mi meraviglio di una donna o se così si può chiamare con 2 figli, di quasi 30 anni che si mette a scrivere cattiverie gratuite senza nessuna motivazione!! Pensa a te e alla sofferenza che hai provocato a tua figlia che ci ha rimesso per il fallimento di una mezza donnetta dello spettacolo!! Cerca almeno con il secondo figlio di riuscire crescerlo come si deve magari ti do lezioni su come si crescono i figli e come si tiene su una famiglia unita!! Pensi di essere onnipotente solo per 2 t… finte e 2 labbra da… vabbè lasciamo stare!! Comunque dal basso dei miei 22 anni sicuramente sono molto più intelligente e matura di te!! E poi per mio marito ti leccheresti le dita… Di donne facili come te ne ha già avute 700!! Fatti una vita… Fallita!!”.

(foto:Web)
(foto:Web)

Guenda ha replicato “Se leggi bene nessuno ti ha offesa, ti avevo menzionata perché avevi dei leggings uguali ad una mia amica, ed un altra persona ha scritto semplicemente una battuta su Cassano, non vedo il perché di tutta questa tua cattiveria nei miei confronti infondata dal momento che neanche mi conosci” e Carolina ha controbattuto: “Forse non hai capito il mio nome e quello di mio marito dalla tua bocca sporca non deve neanche uscire… Invece che ridere e pensare a spremere i brufoli, spremiti quel poco di cervello che hai!!“.
Nel frattempo Guendalina ha ribattutto: “Ma non è uscito dalla mia bocca perché era una conversazione scritta. E poi leggi bene, non ho scritto su di te, ripeto, continui a offendere: perché cotanta rabbia oibò. Non mi piace offendere gratuitamente, offendo chi conosco e mi ha fatto qualcosa di sbagliato! Chi mi insulta mi fa ridere e basta, non mi punge anzi… Mi fa piacere che c’è anche gente che mi detesta senza avermi mai conosciuta. No, ho detto piccola vero? Non mi sembra un insulto! Una donna sarebbe felice di sembrare piccola! Leggi bene! E poi Instagram è mio e pubblico quello che mi pare”.

Per fortuna che solitamente è il caldo che da alla testa.
Qua siam vicini al Natale ma le follie non mancano.