diredonna network
logo
Stai leggendo: Attrice, ex adepta, racconta Scientology e denuncia abusi shock: “Tom Cruise è il Messia”

Quando l'arcobaleno è rosa: la spiegazione del fenomeno

Cynthia Nixon come "Miranda": da Sex & The City alla politica

Look da fata dai capelli turchini per Rihanna

Il papà denuncia la mamma no-vax: la parola passa al tribunale

"Mangia, sei anoressica": Alessia Marcuzzi risponde alle critiche su Instagram

Il messaggio di Emma per l'amica Stefy, la mamma di Bea

Scuola: al via i Licei brevi, 4 anni invece di 5

È morta la mamma di Bea, la bambina prigioniera del suo corpo

Questo è il primo emoji della storia: ha 3700 anni la "faccetta" più antica

Itzel, la ragazza di 15 anni che ha ucciso il suo stupratore, è stata assolta

Attrice, ex adepta, racconta Scientology e denuncia abusi shock: "Tom Cruise è il Messia"

Tom Cruise messia dianetico: è il retroscena raccontato da Leah Remini, attrice per molto tempo seguace di Scientology e oggi fuori dal culto - ha scritto un libro sulla religione da lei seguita, tra luci e ombre.
Tom Cruise
Fonte: Web

Tom Cruise è il Messia di Scientology? Quello che credevamo il devoto più conosciuto della religione fondata da L. Ron Hubbard potrebbe essere in realtà il profeta supremo di quella fede: parola di Leah Remini, un’attrice per lo più televisiva non conosciutissima, che ha scritto un libro dal titolo “Troublemaker: Surviving Hollywood and Scientology”. Da questo libro è stata tratta recentemente una docuserie che ha scatenato molta curiosità in Rete – e altro non ci si poteva aspettare, data la materia affascinante – tanto che Remini ha dovuto rispondere a tante domande su Reddit di recente, molte delle quali erano proprio sull’attore di “Mission Impossible”.

«I parrocchiani [di Scientology] – ha spiegato Remini – credono che lui da solo (sic!) stia cambiando il pianeta, perché è quello che la chiesa sta dicendo loro.»

Tom Cruise
Fonte: Web

Che l’attore fosse molto addentro a Scientology, in tanti lo sospettavano. Negli ultimi anni, ben prima della rottura con Katie Holmes e dopo la nascita della piccola Suri, le cronache di gossip ventilavano che Cruise fosse molto rigoroso con la sua religione e questo avesse causato qualche frattura in famiglia. Naturalmente, quello che è successo tra Katie e Tom, e il perché si siano lasciati, probabilmente non lo sapremo mai – a meno di future autobiografie o biografie autorizzate – ma comunque tutti forse ricordano certe cronache bizzarre che hanno visto protagonista l’attore.

Per esempio, in occasione della nascita di Suri, si disse che Tom Cruise avrebbe mangiato la placenta. Tuttavia, quella che potrebbe essere stata una battuta espressa male, è diventata una vera e propria leggenda metropolitana, che ignora l’importanza esercitata dalla placenta in molti culti. All’epoca, si disse anche che si trattava di qualcosa «di famiglia», di qualcosa per stare insieme. La Holmes si era convertita a Scientology a quel tempo, mentre poco dopo la separazione con Cruise è tornata cattolica, tanto che Suri è stata educata proprio presso una scuola privata cattolica.

Ma torniamo a quello che dice Leah Remini. L’attrice ha parlato tantissimo di Tom Cruise nel suo “question & answers” su Reddit relativo al suo libro. Non solo di lui, ma anche dell’ex moglie e della figlia. Qualcuno potrebbe pensare che tutta quest’attenzione verso l’attore da parte dei dianetici sia relativa alla sua fama, invece pare che ci sia ben altro alla base di quest’atteggiamento.

«Il solo fatto che ero stata messa in condizione di essere alla presenza di Tom era un grande complimento. L’attore non era solo una star di serie A del grande schermo, ma un pilastro della chiesta – Remini scrive in relazione al suo primo incontro con Cruise – [Il suo entourage] sta contribuendo moltissimo al programma dei dianetici.»

Tom Cruise
Fonte: Web

Come la pone Remini, sembra proprio che non si tratti davvero di una questione di fama legata a Cruise. Tanto che altre celebrità di serie A, come John Travolta o Kristie Alley, anche loro in Scientology, non fanno parte dell’entourage dell’attore, perché pare che a lui non piacciano. Remini dipinge Cruise quindi come un uomo capace di fare il bello e il cattivo tempo nella chiesa di Scientology. O meglio, non semplicemente un uomo, ma un vero e proprio messia. Tuttavia, a quanto pare neppure Travolta ha apprezzato quanto scritto e detto dall’attrice: Remini ha anche ricevuto delle aspre critiche in Rete, la si è accusata di fare tutto questo per denaro.

Tra i passaggi più indimenticabili narrati da Remini c’è quello della volta in cui trovò Suri, all’epoca di sette mesi, in lacrime sul pavimento del bagno di un ristorante. Pare che con lei ci fossero tre donne praticamente in adorazione, «come se fosse L. Ron Hubbard incarnato, un indirizzo che si potrebbe più semplicemente dare a un adulto che non a un bambino». L’attrice dice di aver preso allora un biberon pieno dalla sacca della piccola, di essere andata in cucina per farsi scaldare il latte e che sia tornata per nutrire la piccina.

Noi non sappiamo se tutto questo corrisponda a verità: c’è un quadro perfettamente dipinto e Tom Cruise nelle prossime settimane potrebbe dire la sua, scatenando una girandola di accuse e contro accuse, ma è quello che succede di solito in questi casi. Quello di cui siamo certe da sempre è che Cruise sia davvero un bravo attore e che, in un certo senso sì, sia bello quasi come una divinità.