logo
Stai guardando: Perché Tom Hardy è il nostro “cattivo” preferito

Perché Tom Hardy è il nostro "cattivo" preferito

Il super cattivo di Hollywood che ci ha stregato tutte... Non è difficile capire perché

Prossimo video

I motivi per cui ci piace Gabriel Macht

Annulla

Tom Hardy, tanti tatuaggi e uno sguardo da duro, mix perfetto per diventare il cattivo per eccellenza che ogni regista vorrebbe nel proprio film. Prima come Bane, antagonista nel terzo capitolo nella saga di Batman e poi rivale di Leo in Revenant. Tom Hardy si è fatto davvero una cattiva reputazione in quel di Hollywood.

Ha debuttato nel film Black Hawk Down nel 2001. Negli anni successi ha interpretato diversi ruoli secondari in serie tv e qualche film.

La vera svolta è avvenuta nel 2014, quando viene scelto per recitare la parte dello spietato cacciatore di pelli John Fitzgerald a fianco di Leonardo Di Caprio. I due attori sul set sono diventati grandi amici. Leo ha pure scommesso che l’interpretazione di Fitzgerald gli avrebbe portato una nomination agli Oscar come miglior attore non protagonista. Tom, è stato nominato agli Oscar e ha perso la scommessa. Leo in cambio ha ottenuto un tatuaggio a lui dedicato.

Tom ha avuto diverse compagne, nel 2009 si è fidanzato con l’attrice Charlotte Riley, conosciuta durante le riprese della miniserie The Take – Una storia criminale e Wuthering Heights, che è diventata sua moglie dal 2014. Un anno dopo, Charlotte lo ha reso padre di un bambino.

Nonostante l’aspetto da bad boy, inoltre, e al di là del ruolo da sex symbol – nel 2013 la rivista Empire lo piazzo al diciassettesimo posto nella classifica dei “100 Sexiest Movie Stars” – Hardy ha in realtà un cuore d’oro: nel 2012 lui e la moglie sono diventati ambasciatori di Bowel Cancer Uk, mentre nel dicembre 2015 ha preso parte alla loro iniziativa, Decembeard, che invitava a far crescere la barba per sensibilizzare le persone sul tumore dell’intestino. È inoltre ambasciatore della Princes Trust, un’associazione di recupero, e spesso partecipa agli incontri con i ragazzi “difficili”. La sua ultima fatica cinematografica è Venom, che uscirà nelle sale italiane il 4 ottobre 2018, dove interpreta di nuovo un nemico storico, in questo caso quello di Spiderman; il prossimo anno lo vedremo invece, trasformatissimo, nei panni di Al Capone nel film Fonzo, incentrato sulla vita del gangster.

Ora possiamo ufficialmente definirlo il nostro cattivo preferito, che quando sorride ci fa impazzire ancora di più. Siamo più che sicure che per il futuro ci riserverà altre interpretazioni da Oscar, perché ormai Hollywood si è abituato alla sua malvagità, e noi al suo viso meraviglioso.