logo
Galleria: Tamara de Lempicka: le/gli amanti dell’artista che dipingeva donne sensuali

Tamara de Lempicka: le/gli amanti dell’artista che dipingeva donne sensuali

Tamara de Lempicka: le/gli amanti dell’artista che dipingeva donne sensuali
Foto 1 di 13
x

Il suo vero nome era Tamara Rosalia Gurwik-Gorska, ma oggi la ricordiamo come Tamara de Lempicka. Anzi, per molti altri era solo la Baronessa con il pennello, affascinante pittrice e simbolo dell’Art Déco, corrente artistica che trovò in lei l’incarnazione perfetta di tutto ciò che era glamour e moderno. Tra le più collezionate dalle star di Hollywood, in primis Madonna, visse una vita ricca di incontri e occasioni mondane, amando indistintamente uomini e donne, tra cui anche Suzy Solidor, a sua volta famosa musa bisessuale della scena parigina.

Nata nel 1898 a Varsavia, restò senza il padre a soli cinque anni, crescendo poi con la madre e i nonni materni. La nonna Clementine, in particolare, la convinse di essere destinata a una vita straordinaria, come ricorda la sua biografia sul sito ufficiale. Insieme a lei, nel 1907 Tamara viaggiò in Francia e in Italia, innamorandosi del Mediterraneo e del disegno, che da quel momento divenne parte integrante della sua vita.

La vita di Tamara de Lempicka cambiò drasticamente negli Anni Venti, quando si trasferì a Parigi. Fu proprio nella Ville Lumière che riuscì a esporre per la prima volta i suoi quadri, al Salon d’Automne del 1922, facendo decollare la sua carriera professionale. Iniziò quindi a frequentare un circolo di artisti internazionali, che avevano scelto la capitale francese per vivere e lavorare. Tra di loro c’erano Picasso, Modigliani e Brancusi, solo alcuni dei suoi numerosi amici famosi.

Continuate a leggere la sua storia e i suoi amori nella gallery…