Sangiovanni e Giulia Stabile, l’amore più bello in copertina su Vanity Fair

Sangiovanni e Giulia Stabile, l’amore più bello in copertina su Vanity Fair
Instagram Giulia Stabile e Instagram Sangiovanni
Foto 1 di 9
Ingrandisci

Quanto sono belli, dolci, innamorati Giulia Stabile e Sangiovanni? Lo abbiamo visto nell’ultima edizione del talent Amici, dove sono arrivati in finale e si sono sfidati con tanti sorrisi e abbracci quando a trionfare è stata lei, ballerina di 18 anni, timida ma con una risata contagiosa. Nella scuola, sotto l’occhio vigile di Maria de Filippi, Sangio e Giulia sono diventati una coppia: i contorni di questo amore appena nato e che ancora resiste (e resisterà) dopo la fine dell’avventura televisiva li hanno raccontati in un’intervista esclusiva su Vanity Fair in edicola dal 23 giugno 2021.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da SANGIOVANNI BABY💋👩🏻‍🎤 (@sangiovanni)

Sulla cover brillano sotto il sole estivo, nell’intervista rilasciata alla giornalista Lavinia Farnese raccontano come si sono innamorati e cosa li ha fatti avvicinare durante l’esperienza in tv: l’essere diversi, il non volersi conformare, la voglia di cambiamento. Lo ha spiegato bene Sangiovanni, che è arrivato secondo ad Amici ma non ha certo patito il podio: la sua Malibù è ovunque, le radio lo amano, i fan e i produttori pure. Insomma, un trionfo. In un video pubblicato per promuovere l’intervista a Vanity Fair, Sangio ha scritto:

“Al giorno d’oggi non è facile essere diversi, non omologati, per una serie di fattori. Non è facile perché noi giovani d’oggi abbiamo tanti limiti imposti, non siamo accolti, non siamo capiti e a volte nemmeno accettati”.

Un’esperienza, quella di cui parla il cantautore, che condivide con la fidanzata Giulia: ballando nelle varie puntate del talent la Stabile ha spesso raccontato di quando, a scuola, veniva bullizzata per la sua risata incredibilmente squillante, per il suo aspetto fisico, per i suoi denti. Omologarsi a chi ti vuole identico agli altri è facile, quello che non è semplice è percorrere una strada come questa contromano.

“Che parola è conformi? Non dovrebbe esistere. Non ci dovrebbero essere dei canoni in cui se stai dentro sei giusto altrimenti sei sbagliato, sei diverso, sei inferiore. Non dovrebbero esistere discriminazioni, schemi, confini. Invece ci sono ancora. Ma le cose cambiano e io e Giulia vogliamo essere parte di un cambiamento”

A Vanity Fair Giulia e Sangiovanni hanno raccontato anche come si sono innamorati, come si sono avvicinati in modo candido e delicato prima di testa e poi di pancia. Hanno anche confessato di non aver ancora fatto l’amore, perché “Fare l’amore per la prima volta? Vuol dire essere una cosa sola. Ma a noi non è ancora successo“. E che quando hanno capito di volersi bene, tutto è iniziato piano. Di lei, nell’intervista Sangiovanni ha detto che

“Giulia che un giorno ha iniziato a volermi bene prima che a desiderarmi. Io che la guardo e penso: riempie tutti gli spazi vuoti che avevo”

Lei invece ha svelato che “ti manca quasi l’aria, non hai niente sotto ai piedi e un po’ hai paura, un po’ ti lasci andare“.

Su normalità e sul conformarsi hanno esperienza entrambi: lui in arrivo da un piccolo paese in provincia di Vicenza, lei con la mamma spagnola che la abitua ai viaggi sin da piccola, una passione sfrenata per il ballo. Entrambi diversi, perché considerati “strani”, Giulia per la risata, per la passione incondizionata per la danza che l’ha portata a spiccare sul palco di Amici. Lui per i look, per lo smalto alle unghie (per cui anche Fedez ha patito commenti più che negativi nelle scorse settimane) e per altri dettagli irrilevanti a definirlo come persona e come artista.

"Fai l'uomo", "ora sei padre": quei commenti assurdi per lo smalto di Fedez

Su Instagram proprio Sangiovanni aveva raccontato di esser stato additato da un passante per via della sua giacca rosa. Commenti terribili, che lo portano a pensare di voler essere lui il cambiamento senza tabù e senza etichette. Magari con la sua Giulia. A Vanity Fair ha detto:

“Posso e voglio essere un esempio di verità. Non esiste un tipo di uomo maschio e di donna femmina, qualcuno di sbagliato, inferiore, inadatto, invece conta essere vari”

Il futuro, tra dischi di platino, date di concerti sold out (per Sangiovanni) e danza sfrenata, forse nello studio di Amici come professionista durante la prossima edizione (Giulia) è più che roseo. Come il cielo d’estate. Seguire le carriere di questi due ragazzi, volto splendente di quella Gen Z di cui tanto si parla, è un’avventura. Senza cliché.