logo
Galleria: “Non è finita finché non lo decidi tu”: Manuel Bortuzzo incontra Bebe Vio

“Non è finita finché non lo decidi tu”: Manuel Bortuzzo incontra Bebe Vio

Manuel Bortuzzo, colpito da un proiettile vagante per un assurdo scambio di persona, incontra la sua "eroina", Bebe Vio. E insieme dicono "Non è finita fino a quando non lo decidi tu".

Lo ha sempre detto, Manuel, che una delle persone che lo ispirano maggiormente è Bebe Vio; e, in questi giorni, il nuotatore colpito per sbaglio da alcuni proiettili e rimasto paralizzato è riuscito a coronare il suo sogno, incontrando la formidabile schermitrice, come testimonia una foto pubblicata dal papà del ragazzo, Franco.

Non è mai finita se non lo decidi tu

Questo il messaggio che Manuel e Bebe hanno voluto lanciare all’unisono.

Del resto, le loro storie, per quanto diverse, sono anche molto simili, e raccontano di una disgrazia che entrambi hanno avuto la capacità di affrontare con il sorriso e con coraggio, e di trasformare in opportunità.

Bebe colpita dalla meningite fulminante appena bambina, Manuel da un colpo di pistola esploso da due ragazzi in motorino fuori da un locale romano, il 3 febbraio scorso, alle due di notte; promessa del nuoto di 19 anni, la cui sola colpa è stata di trovarsi nel posto sbagliato al momento sbagliato, Manuel ha ricevuto una diagnosi che avrebbe sconvolto chiunque, figuriamoci un astro nascente dello sport: non potrà più camminare.

Lorenzo Marinelli e Daniel Bazzano, i ragazzi, poco più grandi di lui, che hanno sparato, lo hanno confuso con un’altra persona, con cui avevano avuto un diverbio acceso giorni prima; una coincidenza tanto assurda quanto fatale, che poteva costare la vita al giovane nuotatore.

Il proiettile che lo ha colpito ha perforato il polmone e danneggiato irreparabilmente il midollo. La notizia di restare paralizzato avrebbe abbattuto chiunque, eppure, dimostrando un coraggio non facilmente attribuibile alla sua giovane età, lui non si è mai perso d’animo, fin dal primo momento, accettando con serenità il verdetto dei medici e, anzi, dichiarandosi pronto a smentirlo.

In fondo poteva andarmi peggio, no? Sono vivo, questo è l’importante – ha dichiarato a Repubblica, con lo spirito di chi vede il bicchiere sempre mezzo pieno – Voglio stare per un’ora davanti al sole, sono sette giorni che non lo vedo. Questa sarà la prima cosa che farò. Tornerò a camminare, ne sono sicuro, una volta fuori da qui recupero le forze e fanculo a questa brutta storia.

Sorprendentemente, Manuel non nutre neppure rancore verso i suoi aggressori:

Rabbia verso di loro? No, non ne provo, non la meritano. Sono già sfigati di loro a vivere in un ambiente del genere. Mi dispiace per i loro figli, ho letto che ne hanno. Mi domando cosa persone del genere abbiano da insegnare a dei bambini.

E questa grinta Manuel l’ha dimostrata anche e soprattutto quando è tornato in acqua, a poco più di un mese dall’incidente, nella piscina da 25 metri del centro Santa Lucia di Roma dove sta eseguendo la riabilitazione, come documenta il suo post su Instagram.

Nel frattempo, fin dal primo momento il mondo del nuoto italiano si è stretto completamente attorno a lui, da Massimiliano Rosolino, che è andato personalmente a trovarlo in ospedale, fino a Federica Pellegrini, veneta come lui, che gli ha dedicato un toccante messaggio.

Non mi aspettavo davvero tutto questo affetto da parte delle persone, mi avete fatto emozionare tutti. Se potessi vi abbraccerei uno a uno, e vedrete che tornerò più forte di prima.

Ha detto lui quando ancora si trovava in ospedale; ma anche adesso continuano ad arrivargli messaggi e visite davvero speciali al Santa Lucia, a riprova del fatto che la sua storia sia entrata davvero nel cuore di tutti.

Noi non possiamo che ammirare tutto il coraggio e la forza di volontà di questo giovane campione, e fargli il nostro più forte in bocca al lupo.

In gallery abbiamo raccontato chi è Manuel Bortuzzo, ricostruito la sua vicenda e svelato tutti i personaggi che hanno voluto andare a trovarlo o gli hanno dedicato un messaggio.

“Non è finita finché non lo decidi tu”: Manuel Bortuzzo incontra Bebe Vio

“Non è finita finché non lo decidi tu”: Manuel Bortuzzo incontra Bebe Vio
Foto 1 di 13
x
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...