logo
Galleria: Perché un padre (quello di Meghan Markle) pubblica una lettera privata della figlia

Perché un padre (quello di Meghan Markle) pubblica una lettera privata della figlia

Thomas, padre di Meghan Markle, ha dato in pasto ai giornali una lettera accorata che lei gli avrebbe rivolto. Perché un genitore dovrebbe preferire parlare alla figlia solo tramite tabloid, e non a voce?

Perché un padre (quello di Meghan Markle) pubblica una lettera privata della figlia

Perché un padre (quello di Meghan Markle) pubblica una lettera privata della figlia
Foto 1 di 9
x

Non c’è pace per Meghan Markle, che recentemente ha raccolto anche la difesa di George Clooney – “È una donna incinta di sette mesi ed è perseguitata, diffamata e inseguita nello stesso modo in cui lo è stata Diana. La sua storia si ripete”, ha affermato il divo americano. Questa volta però, se non sono i tabloid inglesi a fomentare le voci sulla reciproca antipatia con la cognata Kate, i problemi per la duchessa arrivano dalla famiglia di origine.

Sappiamo che i rapporti di Meghan con il padre Thomas e i fratelli sono da considerarsi tutt’altro che idilliaci, tanto che il genitore non ha neppure accompagnato sua figlia all’altare il giorno delle nozze (a causa di un infarto, hanno detto i beninformati, per il gelo con Meghan, sostengono invece i più maligni).

Ma ora la povera Meghan ha dovuto subire un altro colpo davvero basso, dopo che lo stesso Thomas Markle ha dato in pasto ai giornali una lettera accorata che lei gli avrebbe scritto nell’agosto del 2018. A pubblicare la missiva di cinque pagine, scritte a mano da Meghan, il Daily Mail, che non si è fatto sfuggire lo scoop.

È con il cuore pesante che ti scrivo, non comprendendo perché hai scelto di intraprendere questa strada, chiudendo un occhio sul dolore che stai causando.

Si legge nelle parole di Meghan, come riporta Vanity Fair.

Ti ho sempre e solo amato, protetto e difeso, offrendoti tutto il sostegno finanziario che potevo, preoccupandomi della tua salute… E chiedendomi sempre come potessi aiutarti. Sapere da un tabloid, la settimana delle mie nozze, che hai avuto un infarto è stato orribile. Ti ho chiamato e inviato messaggi… Ti ho pregato di accettare il mio aiuto e tu hai smesso di rispondere al telefono e hai scelto di parlare solo con i giornali scandalistici.

L’invito della duchessa del Sussex al padre è chiaro:

Se mi ami, come dici alla stampa, per favore fermati. Per favore, permettici di vivere le nostre vite in pace. Per favore smetti di mentire, per favore smetti di creare così tanto dolore, per favore smetti di sfruttare il mio rapporto con mio marito. Leggere i tuoi attacchi contro Harry, che con te è sempre stato paziente, gentile e comprensivo, è stata forse la cosa più dolorosa.

In conclusione della lettera, Meghan scrive:

L’unica cosa che mi aiuta a dormire la notte è sapere che una bugia non può vivere per sempre. Ti credevo, mi fidavo di te e ti ho sempre detto che ti amavo […] dichiari che non hai modo di contattarmi, ma il mio numero di cellulare è sempre rimasto lo stesso. Questo lo sai. Nessun messaggio, nessuna chiamata persa, nessun tuo contatto, solo interviste internazionali per cui vieni pagato per dire cose dannose e offensive che non sono vere.

Naturalmente, Thomas Markle, appoggiato anche dalla figlia Samantha, dà tutt’altra versione della storia, spiegando che è stata Meghan a rompere ogni rapporto con loro e che in quella lettera sperava ci “potesse essere un ramoscello d’ulivo, invece è stato un pugnale al cuore”. Fra l’altro, dopo la diffusione della lettera più d’uno ha cominciato a dubitare che quelle parole Meghan non le abbia scritte a bella posta, consapevole che sarebbero finite nelle mani della stampa, solo per prendere il favore del pubblico (dato che, in effetti, gli ammiratori della duchessa sono rimasti toccati dalla lettera). D’altro canto, però, è lecito anche domandarsi perché, da agosto, la lettera sia stata pubblicata solo ora, proprio dopo che cinque amici si sono schierati dalla parte di Meghan dalle pagine di People.

Il mistero sembra destinato a infittirsi, soprattutto perché, percorrendo a ritroso la vicenda, siamo certi che questo non sarà l’ultimo capitolo della tormentata storia di Meghan con la famiglia Markle. E dove sia la verità solo gli interessati possono saperlo (con buona pace di tutti i tabloid che invece diffondono maldicenze senza fonti solo per il traffico facile), tuttavia è triste vedere come uno scontro padre-figlia si stia consumando sulle pagine scandalistiche, piuttosto che nella sfera privata, il luogo che dovrebbe essere più adatto per dipanare questioni così intime.

I precedenti

In un’intervista esclusiva rilasciata al tabloid inglese The Sun prima delle nozze Thomas Markle ha detto di essere preoccupato per la figlia, che non si troverebbe a proprio agio con l’etichetta di Corte e, anzi, ne sarebbe terrorizzata.

Il suo sorriso nasconde terrore. Glielo leggo negli occhi, glielo vedo in faccia o lo vedo nel suo sorriso.

Ha spiegato Thomas Markle, che vive in Messico.

Ho visto il suo sorriso per anni. E non mi piace quello che sto vedendo adesso. Quello di adesso è un sorriso di dolore, sofferto – ha aggiunto – Forse è dovuto a qualche brutta giornata. Non lo so. Ma mi preoccupa molto. Io credo che lei sia troppo sotto pressione. C’è un alto prezzo da pagare ad essere sposata con un famiglia del genere.

Certo, queste parole avrebbero potuto destare qualche perplessità e timore fra i fan di Meghan e della nuova coppia reale, perché un genitore conosce i propri figli meglio di chiunque altro al mondo; peccato, però, che nel caso del signor Markle i dubbi siano più di uno e tutti leciti, visti i precedenti poco onorevoli e i comportamenti che,  a ridosso delle nozze, il suocero di Harry ha avuto: su tutti, spicca l’aver accettato 100 mila dollari per farsi fotografare dai paparazzi mentre provava il vestito proprio per il matrimonio della figlia, oltre ad altri commenti poco lodevoli riguardo la Famiglia Reale in generale e al fatto di non essere mai intervenuto quando il fratello e la sorella di Meghan (stesso padre, ma madri diverse) si sono scagliati contro di lei arrivando persino a scrivere ad Harry per indurlo a ripensarci e a desistere dallo sposarla. Cosa che ha fatto Thomas jr.,  ad esempio.

Mi sono già scusato con la Royal Family – ha invece detto Thomas Markle al Sun, riferendosi appunto alle foto concordate con i paparazzi dietro lauta ricompensa – Onestamente penso che se la regina si prendesse del tempo per pensare che non ha voluto vedermi a causa di alcune stupide fotografie, si renderebbe conto che è una cosa ridicola. Ho avuto una vita piena di successi. Forse ho detto ad alta voce alcune cose, ma non sono diverso da qualsiasi altro padre.

Sicuramente, Meghan sapeva che sposando un membro della Royal Family i riflettori sarebbero tutti stati puntati su di lei. Quel che non immaginava, però, è che avrebbe dovuto combattere così tanto contro la sua stessa famiglia. E ciò che dispiace di più è che poco importa quale e se ci sia una colpa di Meghan nei confronti di un padre, il fatto è che è triste, sguaiato e inqualificabile questa guerra di un padre verso una figlia gestita sui tabloid scandalistici e non nel privato.

 

Rating: 1.5/5. Su un totale di 2 voti.
Attendere prego...