logo
Galleria: La storia (e l’artista) dietro il filtro ciglia a piuma di Instagram

La storia (e l'artista) dietro il filtro ciglia a piuma di Instagram

Forse qualcuno di voi li avrà visti, altri lo avranno persino usato: oggi vi raccontiamo la storia del filtro ciglia a piuma di Instagram. Curiose di sapere chi è l'autore?

La storia (e l’artista) dietro il filtro ciglia a piuma di Instagram

La storia (e l'artista) dietro il filtro ciglia a piuma di Instagram
Foto 1 di 10
x

Tutti noi ci dilettiamo usando i filtri di Instagram, soprattutto quando facciamo le stories, grazie a quegli effetti che riescono ad aggiungere particolari stravaganti al nostro aspetto.

Anche se qualcuno sembra essere ragionevolmente preoccupato dall’idea che la filtro-mania possa trasformarsi in ossessione estetica, motivo per cui sono stati appena cancellati i filtri che simulano la chirurgia estetica, la gran parte delle persone usa questi piccoli trucchi unicamente allo scopo di realizzare video o foto buffe e particolari.

Tra i filtri che hanno segnato il vero trend della stagione estiva 2019 va annoverato sicuramente il filtro ciglia a piuma, ispirato al beauty look proposto in passerella da Valentino. A realizzarlo un visual artist, Karol Sudolski, su Instagram @youaremyanchorpoint

A Vice Karol ha spiegato da dove è nata l’idea di realizzare questo particolare filtro:

È stato esattamente un incidente molto fortunato. Tutto risale a qualche mese fa, quando avevo fatto richiesta per il Beta di Instagram, ma nessuno mi ha risposto. Pensavo che la mia avventura come Miss Filter Maker 2019 fosse morta in partenza, ancor prima di iniziare. Poi una sera a tradimento, arriva un’e-mail di conferma: sono a bordo, anche io ora posso caricare i miei filtri su Instagram. In quel momento avevo sul desktop delle immagini di ricerca e una di queste era uno scatto di Vittoria Ceretti (che, devo ammetterlo, in quel momento non avevo idea di chi fosse) con il make-up di Valentino Haute Couture primavera/estate 19 (altra cosa che ignoravo completamente all’epoca). Era in gara con un sacchetto di plastica e uno specchio rotto, anche loro in bella vista sul mio desktop, e ovviamente ha vinto lei.

Questo filtro è piaciuto talmente tanto che non solo gli utenti social lo hanno usato per molte delle loro stories, ma con le ciglia a piuma si è presentato persino Pier Paolo Piccioli, direttore creativo di Valentino.

Sfogliate la gallery per sapere dove e quando è nato questo filtro e per vedere alcuni esempi concreti del suo utilizzo.

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...