Chi è Fabio Mancini, il supermodello italiano che ha conquistato il mondo

Chi è Fabio Mancini, il supermodello italiano che ha conquistato il mondo
Fonte: Instagram @fabiomancini
Foto 1 di 10
Ingrandisci

*** Aggiornamento del 14 luglio 2021 ***

Fabio Mancini è stato scelto come ambassador da Rhea Cosmetics, un brand di cosmetici che si definisce adatto a tutti e tutte, perché pensato per mettere al centro l’essere umano. E il bel modello trentaquattrenne è stato scelto come portavoce non solo per la prestanza fisica, ma soprattutto proprio per le doti umane.

Recentemente Fabio si è aperto a Vanity Fair parlando a ruota libera, compreso il rapporto problematico con la sua famiglia, travagliato dalla separazione dei genitori.

La separazione dei miei è stata un trauma perché è avvenuta in fase adolescenziale, la più difficile per un ragazzo – ha detto –  dovevo barcamenarmi tra scuola, sport, lavoro e questo non mi ha permesso di fare tante cose, come prendere la patente. Ancora oggi non ce l’ho. Ma non è un problema, odio le auto perché inquinano, preferisco andare in giro con la Graziella della mia fidanzata quando non la usa.

Ha raccontato anche di essere tornato a parlare con la madre dopo anni.

Mi ha contattato perché aveva visto una campagna pubblicitaria con la mia foto e ha voluto dirmi che era orgogliosa di me. Ma tra di noi non c’è più il rapporto di fiducia che avevamo. Provo rispetto per chi mi ha messo al mondo, ma se devo confidarle un mio segreto non lo faccio. Sono stato costretto a prendermi le mie responsabilità, ma non si diventa uomini a 18 anni, perché credo che l’uomo non cresca mai. Ho toccato il fondo, gli insegnamenti che mi avevano dato erano crollati con il nucleo familiare che si era disintegrato. Mia madre aveva conosciuto un altro uomo ed era andata via, mio padre dopo sette mesi ci aveva lasciati e siamo rimasti io e mio fratello più piccolo in una casa a Milano. Mi chiedo ancora come si possano lasciare dei figli. Per me quando si dà la propria parola, deve essere per sempre. Ho fatto da traino per lui che era il più mammone, siamo rimasti insieme fino ai miei 25 anni, poi il mio lavoro come modello è decollato.

Che la sua carriera sia decollata, in effetti, lo dimostra anche il record da poco conquistato, quello delle 22 stagioni consecutive – 11 anni – passati a sfilare per Giorgio Armani.

Ho iniziato questo lavoro per puro caso, anni fa nel momento forse più difficile della mia vita, con le tante difficoltà che un ragazzo giovane come lo ero, non doveva avere – ha scritto Fabio nel post – Mi hanno casualmente scelto, in un giorno qualunque, catapultato in un mondo che non era il mio, e che mai avrei immaginato diventasse dopo quasi 12 anni la mia vita. Ho sempre cercato di dare il massimo, in tutto quello che ho fatto e faccio tuttora, senza mai abbattermi anche dove hanno provato a spezzarmi le ali, mettendomi in difficoltà, con cattiveria, nonostante non abbia MAI fatto del male a nessuno, ma anzi, ho sempre regalato un sorriso a tutti, aiutando là dove posso e dove ho potuto, chiunque. Ho sempre cercato di tutelare la mia vita privata qui pubblicamente, sui social, su giornali di gossip, e con i tanti giornalisti e autori di programmi televisivi che da anni mi invitano a partecipare.
Ma amo il mio lavoro a tal punto da averci sempre creduto, e da dedicargli tutto me stesso, da sempre.
Viviamo in un’epoca in cui le nuove generazioni sono abituate ad avere tutto e subito senza conquistarsi le cose con grandi sacrifici, e cerco da anni di usare questi canali non per pubblicizzarmi e vendermi come fanno tutti, ma per lanciare messaggi positivi, aiutando i più giovani che hanno delle difficoltà e hanno dei desideri a poterli realizzare, se ne hanno le giuste qualità, senza mai dimenticare che senza un lavoro SERIO e i veri sacrifici non si ottiene NULLA. Ora dopo tanti anni non ci sono parole e gesta che possano ringraziare le persone che mi sono state sempre al mio fianco, nei miei momenti un po’ più delicati, ogni singola persona che qui ora sta leggendo queste parole, che da sempre ha un semplice pensiero, ma soprattutto ad un uomo, che mi ha cambiato la vita, dandomi uno spiraglio di Luce in un giorno di 12 anni fa dove non credevo più nella bellezza della vita.
Un grande grazie ad un uomo che forse non leggerà mai queste parole qui, ma che ogni volta quando mi vede scendere in passerella, posso dargli la certezza di avere al suo fianco, oltre che ad un semplice modello, la sicurezza di una persona PULITA, SINCERA, e che ama quello fa.
Un infinito GRAZIE, maestro.

*** Articolo originale del 2 agosto 2018 ***

Fabio Mancini, nato nel 1987, è attualmente uno dei nomi italiani più promettenti nel mondo della moda.

Nato in Germania da padre italiano e madre indiana, è cresciuto a Milano, dove ha cominciato la sua carriera sfilando nientemeno che per Giorgio Armani. Nel giro di pochi anni ha raggiunto la fama, diventando un’icona del brand del noto stilista italiano e aggiudicandosi un ruolo di spicco nel panorama della moda internazionale.

Ha lavorato anche per numerosi altri marchi, tra i quali, per citarne alcuni, Dolce&Gabbana, Vivien Westwood, Dirk Bikkembergs, Yamamay, Massimo Dutti. Calca le più prestigiose passerelle a Milano, Parigi, New York e si è guadagnato un posto nella classifica di models.com dei 25 modelli più sexy del pianeta, accanto a bellissimi come David Gandy, Sean O’pry e Jon Kortajarena.

Calvin Harris: il Brutto Anatroccolo che Diventa un Modello di Armani

Ma è re Giorgio Armani lo stilista che più ha puntato su di lui e che gli ha dato la celebrità. È il primo modello nella storia ad aver fatto una campagna di Armani per 4 volte consecutive. Inoltre ha sfilato 13 volte sulle sue passerelle.

Fabio Mancini è insomma diventato l’emblema del fascino e della sensualità del Bel Paese nel mondo. Nella gallery in alto la carriera del modello che ha conquistato il mondo.

Articolo originale pubblicato il 2 Agosto 2018