Dakota Johnson lotta contro la depressione. Ed è giusto che lo racconti: lo è perché ci fa capire come i disturbi mentali possano interessare tutti e perché è necessario che cada il tabù del silenzio su queste tematiche.

In un’intervista a MarieClaire dell’inizio del 2020, l’attrice e figlia d’arte ha raccontato la sua esperienza con la depressione e con la psicanalisi, e come cerchi di combattere questo male quotidianamente, da molti anni ormai, rivolgendosi a dei professionisti.

Ho lottato con la depressione da quando ero giovane – ha detto Dakota – da quando avevo 15 o 14 anni. È stato allora che, con l’aiuto di professionisti, ho pensato: oh, questa è una cosa in cui posso cadere. […] Non lo faccio diventare un problema di nessun altro.

La narrazione di Dakota Johnson, figlia degli attori Don Johnson e Melanie Griffith, è infatti volta a non coinvolgere nessuno con il suo problema, ma solo a spiegare come si sente. Certo, la donna afferma che quando è al lavoro la sua mente è occupata e quindi affronta meglio le sfide, grandi e piccole, di tutti i giorni. Ma in questi mesi l’attrice è stata particolarmente preoccupata per altro, cioè per la pandemia di coronavirus e per la precarietà del pianeta Terra: una condizione comune a tantissime altre persone.

Evan Rachel Wood: “Ho tentato il suicidio: la depressione non è una debolezza”

Sento l’ansia più folle per il nostro mondo e il nostro pianeta – ha chiarito – Penso costantemente allo stato del mondo in questo momento. Mi tiene sveglia la notte, tutta la notte, ogni notte. La mia mente raggiunge in posti bui e spaventosi. Il mio cervello si muove a un milione di miglia al minuto. Devo fare molto lavoro per eliminare i pensieri e le emozioni e faccio molta terapia.

Conosciuta principalmente per la sua partecipazione da protagonista nella trilogia di 50 Sfumature, in realtà Dakota Johnson è un’attrice poliedrica dal grande fascino. Nella gallery che segue alcuni dei suoi lavori più interessanti o prestigiosi.

Dakota Johnson e la depressione: "Di notte la mente raggiunge angoli spaventosi"
Fonte: 50 Sfumature di Nero
Foto 1 di 11
Ingrandisci